Distraggono la donna al volante e le rubano la borsa: ecco le scorribande della banda di Ponte Milvio

Tre le persone in manette. Ultima vittima una donna derubata della borsa dalla sua auto in largo Melegari

Una vera e propria banda che sceglieva e derubava donne anziane soprattutto nella zona di Ponte Milvio, a Roma nord. A mettere fine alle loro scorribande criminali gli agenti di polizia che hanno arrestato tre uomini dopo un tentativo di fuga nella zona di Villa Carpegna. 

L'arrresto è arrivato nell'ambito di una indagine della squadra di polizia investigativa del Commissariato Ponte Milvio, dopo diverse denunce ricevute da parte di alcuni automobilisti derubati da tre uomini con la medesima tecnica. Un modus operandi semplice quello messo in atto dal trio criminale. Il primo distraeva la vittima di turno una volta aperta l'automobile, il secondo le sfilava la borsa dall'abitacolo dall'altro sportello ed il terzo complice li aspettava in auto per poi darsi alla fuga velocemente.

Avuta la descrizione dei tre ladri, sono quindi cominciate le indagini con i poliziotti che hanno intercettato l'auto, una Nissan Qashqai con a bordo i tre sospetti in transito in via di Vigna Stelluti. Senza farsi notare gli investigatori hanno quindi cominciato a seguire l'auto sino ad arrivare in piazza di Villa Carpegna.

Qui, con l'ausilio di altre auto della polizia ,hanno provato a fermare il suv con a bordo i tre con il conducente che, invece di fermarsi, ha provato a darsi alla fuga. Un tentativo terminato poco dopo quando la vettura con a bordo i tre è stata bloccata da una volante della polizia. 

Non paghi i tre hanno quindi tentato di darsi alla fuga a piedi ma sono poi stati bloccati, seppur non senza difficoltà, dalla polizia. Controllata la vettura nella stessa gli agenti hanno quindi trovato e sequestrato una carta di credito, un bancomat, 265 euro, ed un'agendina di una donna. Contattata quest'ultima, la stessa ha quindi riferito di essere stata derubata poco prima con la solita tecnica della borsa, contenuta nella sua auto in largo Melegari, a Ponte Milvio. 

Accompagnati in commissariato i tre sono stati identificati in un cittadino dell'Ecuador di 34 anni, un peruviano di 48 (risultato avere una ventina di alias e falsi nomi) ed un connazionale di 25. Tutti con precedenti per reati contro il patrimonio sono quindi stati arrestati con le accuse di furto aggravato, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. Contusi due poliziotti, costretti alle cure dell'ospedale e poi dimessi con qualche giorno di prognosi. 

Risultata noleggiata l'auto a bordo della quale i tre sono stati fermati, la stessa è stata sequestrata mentre l'uomo che si trovava alla guida, il 25enne, è stato anche denunciato per non aver mai conseguito la patente, nonostate stesse conducendo il suv. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso Comune di Roma, pubblicati i bandi: 1512 i posti a disposizione, tutte le informazioni

  • Incendio a Roma Nord, fiamme in un autodemolitore: alta colonna di fumo nero

  • Coronavirus, a Roma 12 nuovi casi: sono 38 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 agosto

  • In fila alle Poste mostra i genitali all'impiegata: "Ora ti faccio vedere io il documento"

  • Il padre provava a venderlo in spiaggia, la mamma lo porta via dall'ospedale senza autorizzazione

  • Coronavirus: a Roma 31 nuovi casi, altri sette nel resto della regione Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento