Spaccio, furti e una rapina a mano armata: sgominata banda del litorale

Sette misure cautelari eseguite dai Carabinieri della Compagnia di Anzio. Le indagini scaturiscono da un'altra attività investigativa che nel marzo 2013 portò a nove arresti per furti e ricettazione

Una banda di criminali dedita a spaccio, furti d'auto, rapine. Sette le misure cautelari eseguite dai Carabinieri della Compagnia di Anzio, ed emesse dal gip presso il Tribunale Ordinario di Velletri, nei confronti di altrettanti cittadini italiani, diversi di origine calabrese, ma tutti residenti tra Anzio e Nettuno. 

LE INDAGINI - I provvedimenti restrittivi scaturiscono da un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Velletri ed avviata dai militari dell’Aliquota Operativa di Anzio sulla base di elementi assunti durante un’altra attività investigativa condotta dallo stesso reparto. Quest'ultima, denominata 'Oro colato', portò nel marzo 2013 all’arresto di 9 cittadini, fra albanesi e romeni, ritenuti responsabili di associazione finalizzata ai furti in abitazione e alla ricettazione. 

L’attività di indagine, che si è protratta per circa 7 mesi, ha consentito di acquisire nei confronti degli indagati numerosi elementi di responsabilità per i reati contestati, cha vanno a vario titolo dallo spaccio di sostanze stupefacenti all’estorsione, e che hanno riguardato anche furti di autovetture e una rapina a mano armata. 

SPACCIO - Vari i sequestri di sostanze stupefacenti, con l'arresto di otto persone in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio e il recuperare di circa 100 grammi di cocaina, 2 chili di hashish e 500 grammi di marijuana. 

FURTI D'AUTO E RAPINA A MANO ARMATO - E vari anche gli elementi di riscontro in relazione a tre furti di automobili e a una rapina aggravata. Per questi colpi i militari di Anzio hanno arrestato già lo scorso mese di marzo tre pregiudicati tra i 27 ed i 41 anni, tutti di origine calabrese e uno dei quali destinatario anche del provvedimento odierno. 

Nello specifico le indagini condotte dai militari hanno permesso di accertare che i tre uomini, fra la fine di novembre e l’inizio di dicembre dello scorso anno, hanno rubato ben tre autovetture sul litorale, fra Pomezia e Nettuno, con l’intento di utilizzarle per mettere a segno delle rapine. 

Una delle auto rubate, per l’esattezza una fiat Punto presa a Pomezia, venne impiegata per una rapina a un benzinaio di Anzio al quale, dopo averlo aggredito e bloccato sotto casa con forza, portarono via sotto la minaccia di una pistola l’incasso della giornata, pari a poco meno di 7.000 euro. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

REATO DI ESTORSIONE - Una redditizia attività illecita quella degli arrestati, alcuni di loro legati da vincoli di parentela, che non si fermava a spaccio, furti e rapine. A due degli indagati viene contestato anche il reato di estorsione. Un cliente che non aveva pagato la droga è stato minacciato e costretto a consegnare l'auto in pegno,  restituita solo a saldo avvenuto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Coronavirus, a Roma città 108 nuovi casi da Covid19. Focolaio in una RSA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento