Cronaca Ponte di Nona / Via Berta Von Suttner

Pestaggi ai pusher che violavano gli ordini e droga h24: lo spaccio da 300mila euro al mese di Biondo e Wolly

Tra i pusher dell'organizzazione oggetto di aggressione anche Luigi Moriconi. Il 52enne, dopo un periodo di ricovero a causa delle gravi lesioni subite, è morto il 2 marzo scorso al Policlinino di Tor Vergata

Una violenta organizzazione senza scrupoli con base a Villaggio Falcone - Ponte di Nona. Un giro di spaccio di droga da 300mila euro al mese. Ma anche pestaggi dei pusher che non rispettavano gli ordini, che in un caso ha portato alla morte di un uomo. Così Biondo e Wolly avevano messo in piede un giro di spaccio attivo h24 con con base in via don Primo Mazzolari.

A sgominare il sodaliziono sono stati i Carabinieri che hanno dato esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal GIP presso il Tribunale di Roma su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia ad una organizzazione criminale. 

14 le persone arrestate e ritenute responsabili di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, sequestro di persona, lesioni personali gravi e maltrattamenti. Oltre ad altre 16 indagate. 

Blitz antidroga a Villaggio Falcone 10.03.2020

L'operazione trae origine da un'indagine condotta, da ottobre 2019 al gennaio 2020, dei Carabinieri di Tivoli. Attraverso le intercettazioni e le immagini delle telecamere di sorveglianza, sono state documentati oltre 200 episodi giornalieri di spaccio di cocaina, crack, marijuana ed hashish, per un volume di affari di circa 300.000 euro mensili.

Ma non solo. Il lavoro dei militari ha anche permesso di ricostruire gli assetti verticistici, i sodali, i pusher, nonché di individuare i responsabili di pestaggi e sequestri di persona a scopo di estorsione in danno di pusher e vedette, per aver violato gli ordini ricevuti dall’organizzazione criminale e per ripagare presunti debiti di droga.

In un caso un acquirente è stato rapinato perché insolvente e successivamente costretto a spacciare per il sodalizio di Biondo e Wolly.

In un altro caso Luigi Moriconi, un pusher dell'organizzazione che si era appropriato di un quantitativo di droga senza autorizzazione e aveva abbandonato il suo turno di vedetta, è stato pestato e ridotto in fin di vita e dopo un periodo di ricovero in ospedale, è morto lo scorso 2 marzo. 

Durante le indagini sono state sequestrati anche circa 3 kg di cocaina e crack, 58 kg di hashish e 1,2 kg di marijuana. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pestaggi ai pusher che violavano gli ordini e droga h24: lo spaccio da 300mila euro al mese di Biondo e Wolly

RomaToday è in caricamento