Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca Cerveteri

Maxi operazione anti droga a Ladispoli e Cerveteri. Elicotteri in volo dall'alba

Dalle prime ore di martedì i carabinieri stanno dando esecuzione a quattro misure cautelari nei confronti di altrettante persone, accusate di portare avanti una fiorente attività di spaccio

Dalle prime ore di martedì mattina è in corso tra Ladispoli e Cerveteri una maxi operazione dei carabinieri contro lo spaccio di droga che coinvolge anche gli elicotteri e le unità cinofile dell’Arma.

L’operazione, ribattezzata “Rider 2”, è coordinata dalla procura di Civitavecchia ed è condotta dai carabinieri della sezione operativa della compagnia di Civitavecchia e ha consentito di smantellare una fiorente piazza di spaccio di sostanze stupefacenti nel comune di Cerveteri. Il bilancio dell'operazione è di quattro persone sottoposte agli arresti domiciliari, della denuncia a piede libero di altre sei e dell'obbligo di dimora nel comune di residenza per un'ultima persona.

L'indagine partita a giugno 2022 da un arresto

Il blitz arriva al culmine di un'indagine condotta nel 2022 dai carabinieri della sezione operativa della compagnia di Civitavecchia, partita dall’arresto, avvenuto a Ladispoli nel giugno del 2022, di un 58enne già noto agli uomini dell’Arma. Da qui gli investigagtori erano partiti per risalire a un gruppo di pusher attivi soprattutto nel territorio del comune di Ladispoli, ampliando via via la cerchia delle persone da monitorare e includendo anche i cosiddetti "cavallini", i corrieri della droga. Le indagini hanno consentito ai carabinieri di individuare anche un secondo gruppo di spacciatori, attivi invece nel territorio di Cerveteri

Il "market della droga" e la vendita nelle discoteche della Capitale

Il "market della droga" assicurava cocaina, marijuana, hashish e anche droge sintetiche come ecstasy, cristalli di Md, metanfetamina e ketamina. Sostanze che gli indagati compravano in alcuni casi anche all'ingrosso, sia a Ladispoli sia in altri Comuni della provincia, per poi rivenderle in alcune discoteche della Capitale a giovani e giovanissimi. In sei mesi di indagini sono stati 100 gli episodi di cessione di sostanze stupefacenti documentati, 60 gli assuntori identificati. 

I quattro uomini finiti ai domiciliari sono accusati, a vario titolo, dei reati di detenzione e cessione di sostanze stupefacenti continuata in concorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi operazione anti droga a Ladispoli e Cerveteri. Elicotteri in volo dall'alba
RomaToday è in caricamento