Furti e scippi: la polizia arresta 8 persone in poche ore

Le manette sono scattate nel corso di un'operazione di controllo e di lotta alla microciminalità. Tra loro, anche una persona colpita da arresto internazionale

8 arresti. Una denuncia. 270 persone identificate e 165 veicoli controllati. Sono questi i numeri di un’operazione portata avanti dalla Polizia di Stato in diversi quartieri della Capitale.

OSTIENSE - Due arresti sono stati effettuati nei pressi di via Ostiense. C.F., 40 anni, e P.A., 33, entrambi italiani, sono stati sorpresi mentre erano intenti a rubare una Smart parcheggiata non molto lontano dalla loro auto. Con strumenti da scasso avevano già manomesso il sistema elettrico e aperto gli sportelli quando è scattato l’allarme sonoro. Sono fuggiti, ma poco dopo sono stati individuati dagli agenti, che avevano ricevuto la segnalazione dalla Sala Operativa del “113”. Dopo un tentativo di fuga l’auto è stata bloccata. I due a bordo sono stati trovati in possesso di una centralina per la Smart, che intendevano forse sostituire per rubare l’auto nonché di numerosi arnesi atti allo scasso. Entrambi, con numerosi precedenti di polizia, al termine sono stati condotti presso il Commissariato S. Paolo e arrestati.

ROMANINA - Altri due arresti per furto aggravato per A.R, 24 anni e un minorenne, abitanti nell’area del campo nomadi Casilino 900. I due, dopo aver infranto il vetro di un ‘Suv’ nella zona Romanina hanno estratto la borsa al suo interno per poi fuggire a bordo della loro auto a fari spenti per non essere visti. Precauzione inutile dato che il proprietario li ha visti e raggiunti. Per farlo scappare però i due lo hanno minacciato con una spranga. Così il proprietario del Suv ha deciso di avvertire le forze dell’ordine che hanno rintracciato i due malviventi poco dopo. Fermati dalla polizia sono stati trovati in possesso di attrezzi da scasso. Anche l’auto su cui stavano circolando è risultata rubata, fatto che gli è costato una denuncia per ricettazione. Condotti presso il Commissariato Romanina, sono stati arrestati per furto aggravato.

RE DI ROMA - E per lo stesso reato è stato effettuato un altro arresto in zona Re di Roma. Vittima del furto è un cittadino che si trovava all’interno della fermata della metro re di Roma. Un uomo si è avvicinato fingendo di chiedere informazioni ma con l’intento di rubare il portafoglio. Accortosi del furto, l’uomo ha avvertito le forze dell’ordine che hanno poi arrestato S.M.C, romeno di 31 anni, trovato ancora in possesso della somma di danaro “asportata”. Condotto presso gli uffici del Commissariato, è stato al termine arrestato mentre il denaro restituito al proprietario.

COLLI PORTUENSI - Scippo invece a Colli Portuensi. Un uomo, poi identificato per C.W, 43enne italiano pregiudicato, aveva appena strappato la borsa a un’anziana signora. Accorsi sul posto gli agenti dei Commissariati di Monteverde e San Paolo hanno a poca distanza individuato e fermato il malvivente.

PORTA MAGGIORE - L’arresto è scattato anche per un 35enne georgiano, fermato a Porta Maggiore. Dopo aver fatto ingresso in una panetteria di via Casilina, ha minacciato con una siringa le commesse, rubando dalla cassa 50 euro. Fuggito a piedi è stato rintracciato in via Serbelloni e accompagnato negli uffici di Polizia per rispondere del reato di rapina aggravata.

SAN BASILIO - Tra quanti sono finiti in manette nella giornata di ieri c’è anche una persona colpita da mandato di arresto europeo. Nel corso dei controlli pomeridiani gli agenti hanno individuato a San Basilio un’autovettura di grossa cilindrata con due persone a bordo, che alla vista degli agenti hanno cercato di dileguarsi dirigendosi verso il G.R.A. Bloccati e controllati, entrambi sono risultati avere numerosi precedenti di Polizia. Uno di loro, identificato per M.S., albanese di 40 anni, è risultato essere colpito da mandato di arresto europeo emesso dalla Slovacchia per il reato di associazione a delinquere dedita al riciclaggio di beni provento di reato. L’uomo, pertanto, è stato arrestato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

DENUNCIATO - La denuncia è invece scattata per un 26enne originario di Benevento accusato del reato di guida senza patente e in stato di ebbrezza alcolica. Il giovane è stato fermato al volante della sua autovettura in via di Torrevecchia. Gli agenti gli hanno rilevato un tasso alcolemico di 3 volte superiore al limite consentito. Inoltre il giovane era sprovvisto di patente di guida in quanto revocata per simili precedenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 494 casi. Nel Lazio 994 nuovi contagi

  • Ater, in vendita oltre 7mila case popolari dal Laurentino a San Basilio: ecco il piano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento