menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le lastre di piombo utilizzate per i furti

Le lastre di piombo utilizzate per i furti

Lastre di piombo sui binari per fermare e svaligiare i treni merci, sgominata banda

L'indagine, che ha portato ad eseguire 10 ordinanze di custodia cautelare in carcere ed una ai domiciliari, messa a segno dalla Polfer Lazio. Diversi i colpi di rame per i quali la "associazione a delinquere" è indagata

Una banda specializzata nel 'ripulire' i treni merci. A mettere fine ai numerosi colpi messi a segno da una banda specializzata, la squadra giudiziaria della Polfer Roma che ha arrestato 11 persone (10 in carcere ed una agli arresti domiciliari), tutti italiani tranne un cittadino romeno, accusati di "associazione per delinquere" e "attentato alla sicurezza dei trasporti". Un modus operandi semplice che nel corso del tempo ha permesso alla banda di mettere a segno numerosi furti. I fermi di polizia giudiziaria nella mattinata di oggi 17 marzo.

LASTRE SUI BINARI - Secondo quanto ricostruito dagli uomini della squadra investigativa della polizia ferroviaria, diretti dal dirigente del Compartimento Domenico Ponziani e coordinati dal vice questore aggiunto Marco Napoli, la banda agiva usando due lastre di piombo. Gli oggetti metallici venivano posizionati sui binari sui quali doveva transitare il treno preso di mira, non consentendo il corretto funzionamento dei sistemi di sicurezza e costringendo il convoglio ad una frenatura di emergenza. Da qui la contestazione, per alcuni del gruppo del reato, di attentato alla sicurezza dei trasporti.

TRENI MERCI RIPULITI - Una volta ottenuto il fermo del convoglio ferroviario la banda faceva quindi irruzione sul treno merci 'ripulendolo' in parte del proprio carico per poi darsi alla fuga. Avviate le indagini gli investigatori della Polfer sono riusciti a ricostruire il modo di operare della banda eseguendo delle perquisizioni mirate nelle abitazioni degli indagati. Proprio nell'appartamento di uno di loro i poliziotti della ferroviaria hanno rinvenuto le lastre di metallo  utilizzata per dare il via ai colpi.

FURTI DI RAME - Un'indagine complessa che ha permesso agli agenti di smascherare anche un altro crimine della banda. Gli undici infatti, oltre a svaligiare i treni merci, si dedicavano a furti di grossi quantitativi di rame nell'area della provincia della Capitale. Accertati alcuni blitz in diverse aziende della zona industriale di Pomezia. Nella circostanza il gruppo (che operava sempre in orari notturni) asportava grossi quantitativi di rame tutti recuperati dal personale operante e restituiti agli aventi diritto.

INDAGINI - Le indagini della Squadra giudiziaria della Polfer Roma, sono iniziate nel febbraio 2013, con l'ausilio di intercettazioni telefoniche ed ambientali ed hanno permesso di ricostruire un significativo numero di episodi delittuosi riconducibili ai soggetti investigati, alcuni dei quali, sono stati tratti in arresto in flagranza di reato da personale di altri Uffici di Polizia per non compromettere il buon esito delle indagini.

FURTO BANCOMAT - In particolare il furto di un bancomat all’interno della sala scommesse “Venezia Bet Palace” compiuta nel marzo 2013, in cui personale della Squadra Volanti di Roma, ha tratto in arresto un pregiudicato italiano recuperando il bancomat caricato su di un furgone provento di furto che è stato bloccato dopo un breve inseguimento.

ARRESTI - I soggetti, ultimate le formalità di rito, sono stati tradotti nelle case circondariali di Velletri e Roma –Regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Tutta l’attività è ed è stata svolta con il costante coordinamento della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Velletri che ha condiviso la linea investigativa del personale operante. Alla luce delle indagini la squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polfer di Roma, ha eseguito dieci ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di altrettante persone ed una di sottoposizione agli arresti domiciliari eseguita da personale del Commissariato di polizia di Marsala (in provincia di Trapani).

Banda furti treni merci-2

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento