rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Trullo / Via della Magliana

Da Montesacro a Magliana in manette sei predoni di 'oro rosso'

Tutti scoperti con zaini pieni di rame appena rubato, e tutti tra i 19 e i 26 anni. L'accusa è di furto aggravato

Ormai si sa, il rame, alias 'oro rosso', va per la maggiore: per il ladri dell'ultima ora è un nettare pregiato, facile da reperire e, soprattutto, da rivendere. La domanda è alta perché gli usi sono sempre più vari e Roma è ricca di tombini, ferrovie, depositi che attirano quotidianamente i piccoli criminali. Oggi, in poche ore, i Carabinieri hanno arrestato sei predoni del "metallo prezioso", tutti con l’accusa di furto aggravato. 

I primi due a finire nella rete, sono stati due cittadini romeni, di 19 e 25 anni, arrestati dai militari del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Montesacro, 'pizzicati' dentro un deposito di via Tiburtina, pronti a fuggire con 80 chili di rame. 

Tempo poco e altri tre giovani, sempre romeni, di 22, 23 e 26 anni, sono finiti in manette in via della Magliana, acciuffati con tre zaini contenenti 75 chili del metallo, appena rubato da una cabina elettrica. Per finire un cittadino bosniaco di 22 anni, già noto alle forze dell’ordine, colto con le mani nel sacco all’interno dell’isola ecologica di piazzale dei Militari Caduti nei Lager.

I sei ladri sono stati arrestati e accompagnati in caserma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo. Tutto il rame recuperato dai militari dell’Arma è stata riconsegnato ai legittimi proprietari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Montesacro a Magliana in manette sei predoni di 'oro rosso'

RomaToday è in caricamento