Montesacro, terremoto negli uffici del III Municipio: arrestati dirigenti e funzionari per concussione

Le indagini della Polizia Locale di Roma Capitale iniziate dopo la denuncia subita dal titolare di un parco giochi

Terremoto negli uffici del III Municipio Montesacro dove quattro fra dirigenti e funzionari sono stati arrestati per concussione. A finire nei guai due Pubblici Ufficiali appartenenti all’Ufficio Ispettorato Edilizio del Municipio III di Roma Capitale, un Funzionario del Dipartimento PAU (Programmazione e Attuazione Urbanistica) di Roma Capitale ed un Funzionario della Polizia Locale del III Gruppo Nomentano indagati per diversi episodi di concussione commessi ai danni di diversi cittadini.

L’indagine prende le mosse a metà del 2018, da una denuncia presentata dal titolare di un parco giochi nel III Municipio; il denunciante lamenta una serie di vessazioni e soprusi subiti a partire dall’anno 2015 da parte del Funzionario dell’Ufficio Tecnico del III Municipio. Dalla denuncia inizia l’attività investigativa coordinata dal Procuratore Aggiunto dottor Paolo Ielo e diretta dal Sostituto Procuratore dott. Alberto Pioletti consistita in attività di pedinamenti, perquisizioni e sequestri, intercettazioni telefoniche e ambientali oltre che all’assunzione di informazioni dalle altre “vittime” delle condotte criminose. 

Si compone così il modus operandi del sodalizio: prescegliere la vittima, predisporre i controlli presso le attività o gli immobili individuati, evidenziare l’esistenza di abusi edilizi e formalizzare la contestazione. Si passava, poi, alla fase successiva, ovvero indirizzare le vittime verso lo studio tecnico di cui un Funzionario era socio e presso cui collaboravano i colleghi al fine di sanare gli abusi.

Al termine degli accertamenti la Polizia Locale di Roma Capitale presso la Procura della Repubblica ha dato esecuzione, nelle prime ore di giovedì 5 novembre, all’ordinanza di applicazione di misure cautelari personali (arresti domiciliari), disposte dal Giudice per le Indagini Preliminari dottoressa Antonella Minunni, a seguito della richiesta avanzata dalla Procura della Repubblica di Roma, nei confronti di due Pubblici Ufficiali appartenenti all’Ufficio Ispettorato Edilizio del Municipio III di Roma Capitale, di un Funzionario del Dipartimento PAU (Programmazione e Attuazione Urbanistica) di Roma Capitale e di un Funzionario della Polizia Locale del III Gruppo Nomentano indagati per diversi episodi di concussione commessi ai danni di diversi cittadini.

La notizia dei quattro arresti ha trovato il commento di Giovanni Caudo, Presidente del III Municipio: "In attesa di chiarire i fatti e le implicazioni a carico dei funzionari coinvolti nei gravi e inaccettabili fatti di corruzione emersi nel corso dell’azione portata avanti dalla magistratura e dalla Polizia Locale di Roma Capitale a carico di funzionari della polizia locale stessa, dell’ ispettorato edilizio del Municipio e del PAU per fatti risalenti - a quanto si apprende - al 2015, segnalo la piena e totale vicinanza dell’amministrazione Municipale affinché vengano chiariti tutti gli aspetti e si attui il pieno ripristino della trasparenza nella conduzione delle attività amministrative". 

"La legalità, la trasparenza, la correttezza e la retta conduzione sono i cardini dell’attività dell’amministrazione del Municipio, sempre al fianco di chi lavora perché questi siano rispettati e, insieme a operatori e cittadini, chiede e pretende l’assoluto rispetto di tali inderogabili principi - conclude il presidente del Municipio di piazza Sempione -. Macchiarsi di reati che li violano è gravissimo e intollerabile". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

  • La voglia di festa sfida il Covid: in 34 assembrati in 70 metri quadri, la vicina chiama i carabinieri

Torna su
RomaToday è in caricamento