Termini: 'manolesta' nel mirino dei carabinieri, nove gli arresti

Proseguono i controlli nello scalo ferroviario romano. 'Prede' preferite dei borseggiatori soprattutto i turisti

Si stanno ulteriormente intensificando i già presenti servizi antiborseggio dei Carabinieri di Roma in vista della prossima festività ferragostana, che, come tutti gli anni, richiamerà sui mezzi pubblici e lungo le strade della Capitale centinaia di migliaia di visitatori italiani e stranieri. Una situazione che, purtroppo, rappresenta terreno fertile per i borseggiatori. Alle loro calcagna, notte e giorno, ci saranno decine di militari di tutti i comandi dipendenti del Comando Provinciale di Roma, pronti ad intervenire per tentare di arginare l’annoso fenomeno.

NOVE ARRESTI - Nelle ultime 24 ore, il bilancio dei Carabinieri di Roma è di 9 persone arrestate e un’altra denunciata a piede libero. I primi a finire in manette sono stati due cittadini romeni, lei di 27 anni incensurata, lui di 38 anni con precedenti, entrambi senza fissa dimora. La coppia di ladri è stata bloccata dai Carabinieri della Stazione Roma Nomentana mentre si stavano dileguando con il portafogli appena rubato ad un turista sulla banchina della fermata metropolitana “Termini”.

FURTO TABLET - Poco dopo, un’altra coppia di cittadini romeni, anche loro nella Capitale senza fissa dimora, lei di 47 anni, lui di 48 anni, è entrata in azione in piazza della Repubblica, dove erano riusciti a impossessarsi del tablet di un turista turco. I Carabinieri della Compagnia Roma Centro sono riusciti a bloccarli e a restituire il maltolto alla vittima.

FURTO PORTAFOGLI - Sempre alla fermata “Termini” della metropolitana, i Carabinieri della Stazione Roma San Giovanni hanno arrestato un cittadino di origini slave di 19 anni, con numerosi precedenti, proveniente dal campo nomadi di via Pontina, e denunciato a piede libero una sua complice di 17 anni, incensurata, anche lei domiciliata nell’insediamento di via Pontina. I due avevano tentato di sfilare il portafogli dalle tasche di un turista in attesa del convoglio sulla banchina.

FURTO BORSELLO - Altre due nomadi di origini slave di 19 e 20 anni, entrambe provenienti da Ardea e con precedenti, sono state arrestate dai Carabinieri della Stazione Roma Nomentana nella fermata metropolitana “Repubblica”. Le due ladruncole avevano approfittato della fermata del convoglio e della ressa per rubare il borsello di un turista.

FURTO TELEFONINO - A bordo del bus “64”, invece, i Carabinieri della Stazione Roma Prati hanno bloccato un cittadino algerino di 54 anni, con precedenti, subito dopo aver rubato un telefono cellulare dalle tasche di un villeggiante della provincia di Potenza.

RITO DIRETTISSIMO - Infine, una ragazza romena di 29 anni, già conosciuta alle forze dell’ordine, è stata arrestata dai Carabinieri della Stazione Madonna del Riposo all’altezza della fermata “Termini” della metropolitana, dove si era appena impossessata del portafogli di un anziano turista svedese. I borseggiatori sono stati tuti trattenuti in caserma in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Coronavirus, a Roma 1306 nuovi casi. D'Amato condanna: "Assurde le scene viste nei centri commerciali"

Torna su
RomaToday è in caricamento