Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Selva Candida

Selva Candida, rapinò area di servizio armato di coltello: arrestato dopo un mese

Lo scorso 23 giugno, dietro la minaccia di un'arma da taglio, si era fatto consegnare 100 euro da un dipendente del distributore di benzina. Aveva già scontato due anni per lo stesso tipo di reato

Lo scorso 23 giugno aveva rapinato armato di coltello il distributore di carburante dell’area di servizio ‘Selva Candida’ minacciando un dipendente per farsi consegnare 100 euro. Poi fuggì a piedi.  L’uomo, 25 enne di origini polacche e senza fissa dimora, ieri è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Ottavia. 

Le indagini dei Carabinieri sono partite dopo l’episodio, lo scorso 23 giugno. Dopo aver avuto la sua descrizione dai testimoni e dalla vittima, i militari hanno capito che si trattava del 25enne, già noto alle forze dell’ordine e che più volte era stato arrestato per aver commesso rapine con le stesse modalità, infatti, due giorni prima dell’irruzione nell’area di servizio del Grande Raccordo Anulare, era stato messo in libertà dopo aver scontato due anni di reclusione. 

I Carabinieri hanno predisposto dei servizi di osservazione nell’area di servizio fino a quando, ieri, è stato intercettato ed arrestato con l’accusa di rapina. Per il rapinatore seriale si sono riaperte le porte del carcere di Regina Coeli dove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Selva Candida, rapinò area di servizio armato di coltello: arrestato dopo un mese

RomaToday è in caricamento