Cronaca Centro Storico / Via Vittoria

Preso un Pink Panther: ladro famoso derubò gioielleria in via Vittoria

E' stato arrestato uno dei rapinatori che mise a segno il colpo in una gioielleria di via Vittoria, in pieno centro storico. L'uomo, 60 anni, è autore di decine di furti in tutto il mondo

E' un rapinatore slavo che ha messo a segno, con la sua banda, decine di colpi clamorosi in tutto il mondo, ed è finito in manette per la rapina nella gioielleria di via Vittoria nei pressi di piazza di Spagna avvenuta lo scorso febbraio. L'uomo, appartenente alla banda denominata Pink Panthers, ha 60 anni ed è originario della Serbia-Montenegro. A tradirlo dalle impronte trovate su un sacchetto di plastica lasciato dai rapinatori all'interno della gioielleria.

Durante il colpo, altri due suoi complici avevano fatto irruzione all'interno del negozio portando via gioielli per un valore di un milione e mezzo di euro e le immagini registrate dalle telecamere. Ma il "colpo perfetto" è saltato a causa di una distrazione: una delle busta che i ladri avevano portato per infilare i gioielli è stata lasciata nel negozio.

Sopra c'erano le impronte dello slavo, già con precedenti, che è stato rintracciato nella sua abitazione a Capannelle. Subito dopo la rapina gli altri due malviventi, al momento sconosciuti, erano scappati con un scooter urtando un taxi. Durante l'incidente una parte della refurtiva, una parte di gioielli all'interno del sacchetto, erano caduti in terra e sono stati poi recuperati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Preso un Pink Panther: ladro famoso derubò gioielleria in via Vittoria

RomaToday è in caricamento