menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una delle pistole trovate a Montespaccato

Una delle pistole trovate a Montespaccato

Montespaccato: trovato in casa con pistole e coltelli, forse usati per delle rapine

Le indagini delle forze dell'ordine dovranno chiarire se le armi siano state utilizzate per compiere dei colpi ai danni di alcuni negozi. Il fermo il 46enne dopo la denuncia di un'aggressione in via Pane

Un sano spirito di collaborazione tra gli agenti del Commissariato Aurelio ed i Carabinieri della Stazione Roma Montespaccato, che lavorano quotidianamente per perseguire gli stessi obiettivi in un territorio difficile come quello di Montespaccato, ha consentito di trarre in arresto un uomo, con vari precedenti penali, trovato in possesso di 2 pistole, 2 coltelli, un bastone in legno, 2 ciclomotori rubati e varie targhe. Per questo un 46enne romano dovrà rispondere di ricettazione e detenzione  illegale di armi clandestine.

AGGRESSIONE IN VIA PANE - L’operazione nasce l’8 marzo scorso in via Antonio Pane, con l’intervento di una pattuglia dell’Arma dei Carabinieri ed una del Reparto Volanti della Questura, inviate sul posto  a seguito  di una segnalazione,  giunta sia al 113 che al  112 , da parte di  alcune  persone  aggredite  da  un  individuo  armato di  una pistola.

MINACCE CON LA PISTOLA - Il giorno successivo (9 marzo), uno degli aggrediti ha sporto una querela presso il Commissariato Aurelio nei confronti di un uomo che, per   futili motivi, prima lo  aveva aggredito e successivamente  aveva estratto una pistola con la quale lo aveva minacciato.

ENNESIMA QUERELA - Analogamente, un’altra vittima dell’aggressione, il 10 marzo ha sporto una querela presso il Comando Stazione Carabinieri di Montespaccato riferendo di aver subito, il giorno 8, un’aggressione da un uomo che, in via Antonio  Pane, lo aveva minacciato con una pistola e lo aveva assalito per futili motivi con un bastone, aggiungendo che a seguito di ciò aveva riportato lesioni giudicate guaribili in 5 giorni dai sanitari del pronto soccorso.

INDAGINI CONGIUNTE - Alla luce  di quanto  sopra, i due uffici investigativi, di concerto, hanno  avviato  delle accurate indagini che hanno permesso di individuare quale possibile autore dell’aggressione proprio del 46enne, abitante nella zona di Montespaccato. Le indagini effettuate dal personale  della  Polizia  di  Stato e da quello della Stazione Carabinieri di Montespaccato hanno permesso alla fine di individuare il reale domicilio dell’uomo. E’ stato quindi organizzato congiuntamente un servizio di appostamento nel corso del quale, nel pomeriggio di ieri 12 marzo, l'uomo è stato notato transitare nella via.

ARMI IN CASA - Immediatamente fermato, è stato condotto presso la  sua abitazione dove è stata effettuata una perquisizione domiciliare alla ricerca delle armi, nel corso della quale è stata rinvenuta una pistola  marca Glock 9x21 con matricola abrasa e una pistola marca Taurus di colore argento, risultata rubata nello scorso mese di ottobre, completa di proiettili.

SCOOTER RUBATI NEL GARAGE - Nel corso della perquisizione sono stati altresì rinvenuti, in un garage sottostante, due scooter, anch’essi rubati, con apposte targhe di altri motoveicoli. L’uomo, pertanto, è stato arrestato ed associato presso il carcere di Regina Coeli.

RAPINE A MANO ARMATA - Le indagini comunque proseguono. Il sospetto degli investigatori, infatti, è che l’uomo possa essersi reso responsabile di una serie di rapine effettuate negli ultimi tempi in danno di esercizi commerciali, nel corso delle quali sono stati anche esplosi alcuni colpi d’arma da fuoco. Alcuni indumenti rinvenuti e sequestrati, infatti, sarebbero stati più volte notati nel visionare le immagini delle rapine. Le armi sequestrate saranno sottoposte ad accertamenti balistici e dattiloscopici al fine di acquisire eventuali ulteriori elementi in relazione al loro possibile utilizzo in attività illecite.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento