menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Omicidio suicidio ad Ariccia, spara alla moglie malata e poi si toglie la vita

Morti un uomo di 87 anni e una donna di 83 anni. Sul posto i carabinieri di Ariccia e della compagnia di Velletri che indagano

Tragedia ad Ariccia dove nella mattina del 23 settembre, sono stati rinvenuti morti in una villetta due anziani: un uomo di 87 anni e una donna di 83 anni, marito e moglie. Un omicidio suicidio avvenuto alle 9 del mattino del 23 settembre in via Damiano Marinelli 4, in una villetta nei pressi del palazzetto dello sport del comune dei Castelli Romani. 

A dare l'allarme alcuni residenti che, intorno alle 8:45 circa, avevano sentito il rumore di due colpi d'arma da fuoco. Quindi la drammatica scoperta da parte dal personale del 118 e dei carabinieri della compagnia di Velletri che indagano.

In casa, senza vita, sono stati trovati moglie e marito, entrambi colpiti a morte da colpi di pistola. Erano distesi in camera da letto. Secondo chi indaga la pista che porta ad un omicidio suicidio è quella più probabile. Nella villetta, infatti, è stato trovato un bigliettino scritto dall'87enne in cui preannuncava il gesto. 

L'uomo, secondo la ricostruzione dell'Arma, avrebbe preso quindi la sua pistola regolarmente detenuta e sparato alla moglie, malata e affetta da diverse patologie. Fatali i due colpi di pistola sparati: il primo verso la consorte ed il secondo verso se stesso. Le salme dei due sono state affidate all'Autorità Giudiziaria. 

Articolo aggiornato alle 12:37 del 23 settembre
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento