Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Ubriaco si rifiuta di pagare il taxi e aggredisce i poliziotti: arrestato giovane funzionario

L’uomo è stato bloccato dopo un alterco con un tassista, che ha chiamato la polizia sostenendo che il cliente si era rifiutato di pagare la corsa. Agli agenti si è rivolto minacciandoli e impugnando una bottiglia vuota

La nottata fuori si è conclusa in questura per il giovane funzionario della sede romana di un'organizzazione internazionale, arrestato per essersi rifiutato di pagare una corsa in taxi e avere poi insultato e minacciato i poliziotti intervenuti.

Tutto è successo poco prima dell’alba di giovedì in via Ardeatina. L’uomo, 34 anni, aveva chiamato un taxi, ma stando al racconto del tassista al momento di pagare, complice anche un tasso alcolico decisamente alto, avrebbe dato in escandescenze rifiutandosi. Il tassista ha quindi chiamato la polizia, e sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato Tar Carbone. Al loro arrivo però il 34enne non si è calmato, anzi ha iniziato a urlare insulti e improperi impugnando una bottiglia vuota e agitandola verso di loro.

A fatica i poliziotti sono riusciti a bloccarlo e ad arrestarlo. Giovedì mattina è stato accompagnato in tribunale per la direttissima, e per la sua vicenda è stato stabilito un rinvio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco si rifiuta di pagare il taxi e aggredisce i poliziotti: arrestato giovane funzionario

RomaToday è in caricamento