Cronaca Centro Storico / Piazza Augusto Imperatore

Ara Pacis: addio al sottopasso, resta il muretto. Lavori al via a ottobre

Il muretto sarà ridimensionato e torneranno visibili le chiese di San Girolamo e di San Rocco dalla piazza del Porto di Ripetta. Si cambia anche piazza Augusto Imperatore

Nuovi lavori e un nuovo progetto per l'Ara Pacis: dopo che la gara per il sottopasso non è stata aggiudicata, arriva il nuovo progetto che cambia ancora una volta l'aspetto del monumento e che ridisegna anche piazza Augusto Imperatore.

L'ARA PACIS - Il progetto della teca di Meier all'Ara Pacis torna alle origini e il muretto, che delimita lo slargo separandolo dal lungotevere, resterà anche se ridimensionato in altezza e larghezza. Nella parte che delimita l'incrocio con via Tomacelli sarà spostata la fontana del Navigante che, al momento, si trova dall'altro lato della strada. Verrà installata al posto della vasca con cascata che verrà, a sua volta, spostata sulla destra più vicino al museo dell'Ara Pacis.

Il ridimensionamento del muro, soprattutto nella parte in cui delimita la fontana, permetterà un impatto minore sulla piazza e soprattutto non ostruirà la vista sulle chiese di San Girolamo e di San Rocco dalla piazza del Porto di Ripetta. La nuova sistemazione consentirà un nuovo approccio al museo, armonizzandosi con il progetto di Piazza Augusto Imperatore dell'architetto Francesco Cellini. L'inizio dei lavori è previsto per ottobre 2012 e la fine del cantiere all'inizio del 2013. I lavori costeranno circa un milione e 400 mila euro.

PIAZZA AUGUSTO IMPERATORE - Nel progetto dell'architetto Francesco Cellini è prevista la realizzazione di un'ampia cordonata che deve evocare una sorta di immagine di teatralità urbana. A far da sfondo le due chiese che saranno collegate da un unico livello di pavimentazione che poi sale fino al livello della strada. Protagonista, al centro, il Mausoleo di Augusto che verrà circondato da un prato e fornirà il livello più basso della pavimentazione. I diversi livelli della pavimentazione offrono la possibilità, inserendosi tra le due chiese, di risalire verso il Tevere fino al livello di via di Ripetta, con un richiamo dell'antico porto fluviale e un collegamento verso la nuova sistemazione dell'Ara Pacis.

Dalla parte opposta, lato sud, la piazza sarà delimitata da un luogo di accoglienza e di informazione, che ospiterà attrezzature multimediali per la visita al monumento, una libreria e una caffetteria e poi, con una leggera pendenza, porterà direttamente al mausoleo. L'inizio dei lavori è previsto per i primi mesi del 2013: il costo è di 17 milioni di euro, fondi di Roma Capitale. Il nuovo progetto porterà inevitabilmente all'eliminazione di posti auto e al ridimensionamento della carreggiata. Infine, per il restauro del Mausoleo serviranno 12 milioni di euro "4 sono fondi per Roma Capitale- ha detto Alemanno - altri 4 ce il ha promessi il Mibac mentre gli ultimi 4 prevediamo di trovarli grazie ad uno sponsor.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ara Pacis: addio al sottopasso, resta il muretto. Lavori al via a ottobre

RomaToday è in caricamento