Cronaca

Partorisce bimbo prematuro ma non ha i soldi per il latte, l'appello di Unitalsi

La donna vive con la madre e gli altri due figli in un casale abbandonato senza acqua e luce nella zona di Saxa Rubra. Il bimbo, di appena 2 chili e mezzo, necessita latte in polvere Mellin 0 post

Pesa appena due chili e mezzo il bimbo prematuro nato pochi giorni fa all'ospedale San Pietro da una madre senza tetto. La donna vive in condizioni precarie con la madre e altri due bambini all'interno di un casale abbandonato senza né acqua né luce nella zona di Saxa Rubra. L'appello della famiglia è stato accolto e rilanciato da Alessandro Pinna, presidente della sottosezione di Roma dell'Unitalsi (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali) che ogni lunedì distribuisce pasti caldi ai senzatetto delle zone del Villaggio Olimpico, Ponte Milvio e Saxa Rubra. Grazie a quest'attività i volontarti Unitalsi sono entrati in contatto con questa mamma senza fissa dimora e i suoi bambini.

La ragazza ha espressamente chiesto aiuto all'associazione in quanto il prematuro, in uscita martedì prossimo dall'ospedale San Pietro, necessita di un particolare tipo di latte in polvere, il Mellin 0 post, acquistabile solo su ordinazione. Negli scorsi giorni l'Unitalsi Roma ha provveduto a fornire le prime dosi del latte ma per i prossimi mesi c'è bisogno di acquistarne altre confezioni.

Da qui l'appello dell'Unitalsi. "Chiediamo un aiuto a reperire questo particolare tipo di latte, in modo da poter dare a questa persona un sostegno concreto in questa sua situazione particolarmente difficile".

CONTATTI UNITALSI

Via Andrea Millevoi, Roma
Telefono:06 5195 5963

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partorisce bimbo prematuro ma non ha i soldi per il latte, l'appello di Unitalsi

RomaToday è in caricamento