Branco di Tor Bella Monaca semina il panico sul litorale: una serata di terrore e due feriti

A rintracciare il branco, composto da tre uomini di Tor Bella Monaca, sono stati i carabinieri. Il poliziotto e il passante sono rimasti feriti e portati in ospedale

Immagine di repertorio

Ci sono volute due settimane di indagini per ricostruire i fatti avvenuti lo scorso due agosto ad Anzio, sul litorale sud in provincia di Roma quando un branco, composto da tre uomini di Tor Bella Monaca, ha seminato il panico tra la folla prima con l'auto, poi lanciando petardi tra i passanti del lungomare e infine aggredendo due persone, tra cui un poliziotto.  

Questa mattina, alle prime luci dell'alba, al termine delle serrate indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Velletri, i carabinieri della Compagnia di Anzio hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di tre uomini, accusati in concorso di lesioni personali aggravate, violenza privata, omessa denuncia di materie esplodenti ed esplosioni pericolose.

Cosa è successo il 2 agosto ad Anzio

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, i tre sono accusati di aver generato panico tra i turisti lungo Riviera Mallozzi, strada principale del litorale di Anzio, effettuando manovre pericolose con una Renault Modus spingendola contromano lungo quella strada a senso unico, creando un ingorgo con la loro auto.

Alla richiesta di spiegazioni effettuata da un poliziotto libero dal servizio che stava assistendo alla scena e che si trovava al mare con la propria moglie ed il figlio minore di 10 anni, i tre hanno offeso l'agente minacciavano.

Il pestaggio ad un poliziotto

Poi dalle parole, i tre sono passati ai fatti. Mentre il poliziotto stava chiamando rinforzi col proprio cellulare è stato accerchiato e, dopo avergli impedito di andarsene, colpito a più riprese dal branco con calci e pugni finché non cadeva a terra, venendo ulteriormente pestato dal gruppo.

In aiuto del poliziotto è quindi intervenuto un cittadino. Il testimone, tuttavia, è stato a sua volta aggredito riportando anche qualche giorno di prognosi derivante dallo scoppio di un petardo lanciato da uno dei tre di Tor Bella Monaca. Lo scoppio ha causato all'agente di polizia lesioni giudicate guaribili in 14 giorni mentre al cittadino giunto in aiuto 7 giorni di prognosi, così come emerso dal ricovero all'ospedale di Anzio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arrestati tre uomini di Tor Bella Monaca

Ai tre di Tor Bella Monaca – tutti italiani con precedenti per reati contro il patrimonio e legati alle sostanze stupefacenti, di età compresa tra 37 e 44 anni e identificati dopo i fatti del due agosto - al termine delle formalità di rito, è stata notificata l'ordinanza di custodia cautelare che dispone gli arresti domiciliari da scontare nelle rispettive abitazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Coronavirus, a Roma 494 casi. Nel Lazio 994 nuovi contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento