Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Anzio, "topi di appartamento": uno lancia tv ad agente e scappa, l'altro arrestato

Tre arresti ad Anzio: i ladri sono stati sorpresi da due agenti fuori servizio. Fermati anche un giovane spacciatore e un altro sfuggito ad un ordine del tribunale di Milano (prostituzione e traffico di stupefacenti)

Tre operazioni, tre arresti: questo il bilancio delle ultime 24 ore di operazioni della polizia del commissariato di "Anzio Nettuno".

Il primo arresto alle 18:30 di ieri: al ritorno dal turno di lavoro, due agenti hanno notato due persone che scavalcavano la recinzione di una villetta. Appostatisi fuori dalla dimora, i militari hanno atteso i rinforzi dal Commissariato. Una volta giunti altri agenti, i due sono entrati scavalcando e hanno sorpreso i due ladri in giardino. Uno dei due è riuscito a scappare lanciando contro un agente un televisore, parte della refurtiva. L'altro è stato arrestato dopo un tentativo di fuga e una breve collutazione: si tratta di un cittadino rumeno di 42 anni.

Il secondo fermo è stato eseguito ai danni di uno spacciatore romano di 21 anni, soprannominato "Resk". Abitante della zona, da tempo oggetto di attività investigativa: gli agenti hanno aspettato il pusher vicino alla sua dimora, che fungeva anche da centro di spaccio. Il giovane è arrivato con un cliente: a quel punto i militari sono intervenuti. Lo spacciatore ha provato a liberarsi di un involucro che aveva in tasca, non riuscendoci: al suo interno, cocaina, di cui gli agenti hanno trovato altre due dosi nell'appartamento, assieme a quattro grammi di marijuana, che il ragazzo teneva negli slip. Nella tasca, 210 Euro, forse frutto dell'attività di spaccio. Nel resto dell'appartamento, trovati in tutto quasi 50 chili di marijuana, 5 grammi di cocaina, materiale per confezionare stupefacenti e una banconota da 50 euro falsa.

Infine, l'arresto di un cinese di 33 anni. L'uomo è stato portato in carcere perché accusato di associazione a delinquere al traffico di stupefacenti e sfruttamento della prostituzione. L'ordinanza era stata emezza dal Tribunale di Milano: forse per questo l'uomo aveva cambiato città.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anzio, "topi di appartamento": uno lancia tv ad agente e scappa, l'altro arrestato

RomaToday è in caricamento