"Aiuto, il mio vicino non mi risponde da tre giorni": carabinieri entrano in casa e lo trovano incosciente

L'uomo di 82 anni è stato soccorso e portato in ospedale a Bracciano. E' in prognosi riservata

La chiamata di un vicino di casa potrebbe avergli salvato la vita. Storia a lieto fine a Trevignano Romano dove un uomo di 82 anni è stato soccorso dai carabinieri di Bracciano e dal personale medico del 118. L'uomo, ricoverato all'ospedale Padre Pio, è in prognosi riservata. 

I fatti. L'allarme è scattato nel pomeriggio del 21 novembre quando il vicino di casa dell'82enne si è rivolto ai militari dell'Arma dicendo di non aver più notizie del suo amico da ormai tre giorni.

Immediate sono scattate le ricerche culminate intorno alle 19 quando le forze dell'ordine sono entrate a casa dell'anziano trovandolo riverso a terra, in uno stato di incoscienza. Portato in ospedale, dove è ricoverato, non sarebbe in pericolo di vita. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Zona arancione, oggi si decide per Roma e il Lazio: i romani dovranno abituarsi a nuove regole

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento