rotate-mobile
Cronaca

L'appuntamento e poi la trappola: narcotizzato, picchiato e rapinato da una escort

Il 78enne trasportato in ospedale con la frattura del setto nasale. Indaga la polizia

Un appuntamento trappola. Un anziano, narcotizzato, picchiato e poi rapinato dei gioielli da una escort con la quale si era accordato dopo averla conosciuta su un sito d'incontri. Risvegliatosi la mattina successiva - con lividi e naso rotto - l'uomo ha poi denunciato alla polizia l'inganno patito. È accaduto lo scorso 24 di maggio in un appartamento all'Appio.

Vittima della escort - una donna quarantenne di origine africana come riferito in sede di querela - un uomo di 78 anni. Concordato un appuntamento con la stessa, una volta aperta la porta è cominciato l'incubo. Probabilmente narcotizzato con dei tranquillanti o medicinali, una volta in stato confusionale la donna lo ha picchiato. Una volta svenuto ha quindi avuto il tempo di compiere la rapina con tutta calma.

Rubati oro e argento, per un valore ancora non quantificato, la donna si è poi allontanata dall'appartamento del cliente. Risvegliatosi in stato confusionale, con lividi e il setto nasale fratturato, ha quindi richiesto l'intervento ai soccorritori.

Accompagnato all'ospedale San Giovanni è stato medicato e dimesso con 15 giorni di prognosi. Ascoltato dagli agenti del commissariato Appio Nuovo di polizia l'anziano ha poi raccontato l'accaduto, non ricordando se l'aggressione fosse avvenuta la notte o la mattina.

Inviata la polizia scientifica nell'abitazione dell'uomo, sul caso indagano gli investigatori degli uffici di via Giovanni Botero. Non si esclude che la donna possa essere stata aiutata da alcuni complici, così come che abbia messo a segno altre rapine in città con le medesime modalità.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'appuntamento e poi la trappola: narcotizzato, picchiato e rapinato da una escort

RomaToday è in caricamento