Infernetto: abusi sessuali su un'anziana in casa di riposo, arrestato un operatore della struttura

A denunciare il fatto il figlio della donna di 84 anni. A finire in manette un operatore della casa di riposo

Violentata, ripetutamente, in una casa di riposo dell'Infernetto, quartiere bene della periferia sud di Roma. La vittima, una donna anziana di 84 anni affetta da demenza senile, e ospite della struttura, aveva raccontato al figlio di aver subito alcuni abusi sessuali lo scorso gennaio. Quindi, il 31 di quel mese, la denuncia ai Carabinieri di Ostia i quali, dopo le indagini del caso, hanno arrestato un 61enne peruviano con funzioni di factotum nella casa di riposo. 

L'uomo è finito in manette su ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Roma, dovendo rispondere del reato di "violenza sessuale continuata e aggravata", ed è stato ristretto presso il carcere di Rebibbia.

Secondo quanto riscontrato dalle indagini, tutto accade all'interno della struttura dell'Infernetto dove l'anziana era ospitata. I racconti della signora 84enne lucidi, nonostante la malattia che l'ha colpita, non hanno lasciato spazio alle interpretazioni da parte del figlio che, presso la locale Stazione Carabinieri, ha raccontato la terribile storia.

Sono quindi partite, quindi, le indagini sotto la direzione dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Roma, Dottoressa Gabriella Fazi, che anche attraverso l'ausilio di telecamere nascoste nella casa di riposo non hanno fatto altro che confermare i "molteplici" abusi sessuali sulla donna da parte dell'operatore della casa di riposo.

Il 61enne peruviano si introduceva, di notte, nella sua stanza approfittando di lei. L'uomo, secondo le indagini dei Carabinieri di Ostia e dalle immagini delle video sorveglianza, senza ricorrere alla violenza approfittava dello stato di salute dell'84enne per violentarla. Prima con palpeggiamenti, poi con rapporti completi.

Lui, un insospettabile secondo gli inquirenti, lavorava nella struttura da pochi mesi. I titolari, all'oscuro dei drammatici episodi, dopo l'arresto del loro factotum si sono detti "collaborativi" per supportare i militari dell'Arma che continueranno le indagini. Già perché bisognerà ora capire se l'anziana 84enne sia o meno l'unica vittima e se, insieme al peruviano, qualche altra persona possa aver commesso abusi sessuali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In attesa di altre eventuali evoluzioni, il 61enne è stato arrestato. I Carabinieri lo hanno raggiunto nella sua abitazione di Casal Palocco, messo le manette ai polsi con l'accusa di "violenza sessuale continuata e aggravata", e portato nel carcere di Rebibbia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, nel Lazio 1728 casi: 17 decessi nelle ultime 24 ore. Tre cluster preoccupano la Regione

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Morto a 35 anni di Coronavirus, paura tra i colleghi di Emanuele: il call center chiude, la Regione spiega

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

Torna su
RomaToday è in caricamento