Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Scheletro di una donna in un cantiere di Roma, potrebbe essere quello di Andreea Rabciuc

La collanina ritrovata sul cadavere potrebbe appartenere alla giovane scomparsa da Ancona. Le due procure in contatto: disposto l'esame del Dna

C'è un'ipotesi relativamente allo scheletro ritrovato nel cantiere di via Ettore Fieramosca a Casal Bertone. Potrebbe trattarsi, infatti, di Andrea Rabciuc, la 28enne romena residente a Jesi, in provincia di Ancona, e scomparsa il 12 marzo del 2022. 

Nel pulire il terreno in via Ettore Fieramosca 114 di proprietà di Ferrovie dello Stato, l'escavatore ha portato alla luce lo scheletro che era all'interno di un canale di scolo. A far ipotizzare un collegamento con il caso Rabciuc una collanina trovata sui resti che potrebbe corrispondere a quella che portava Andrea, segnalata peraltro nella Capitale dopo la scomparsa. 

Per fugare ogni dubbio la procura di Ancona ha contattato le autorità romane per avere aggiornamenti sui resti. La pubblico ministero Irene Bilotta vuole capire se si tratta di Andreea. Disposti gli esami del dna. 

Scomparsa dalle Marche, proprio da Roma erano arrivate le prime segnalazioni di un avvistamento. Una ragazza, con la frangia tinta di blu, i tatuaggi, i piercing. Sembrava Andreea, ma poi non c’erano stati riscontri. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scheletro di una donna in un cantiere di Roma, potrebbe essere quello di Andreea Rabciuc
RomaToday è in caricamento