Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca

Raccolta differenziata ma sacchetti mischiati. Ama si difende: "E' stato un solo episodio"

Il Corriere della Sera aveva 'attaccato' i metodi di raccolta dei rifuti da parte di Ama. L'azienda per i rifiuti della Capitale non ci sta: "Tutti i rifiuti vengono avviati alle rispettive filiere"

Il Corriere della Sera chiama, Ama risponde. Ieri, l'edizione romana del Corriere aveva pubblicato un articolo sul "bluff della raccolta differenziata in centro". L'accusa ad Ama, nemmeno tanto velata, era quella di vanificare il lavoro di 'divisione' dei cittadini. I rifiuti pazientemente differenziati dai cittadini, infatti, verrebbero poi mischiati tutt'insieme al momento della raccolta. Ama, però, non ci sta e risponde prontamente a Fabrizio Peronaci, autore dell'articolo. L'azienda capitolina "ribadisce con fermezza che tutti i rifiuti correttamente differenziati dai cittadini vengono avviate alle rispettive filiere di riciclo", si legge in una nota.

Peronaci aveva seguito per un giorno interno gli operatori Ama, testimoniando la mancanza di mezzi e le pratiche di raccolta rifiuti non proprio ortodosse. Tutto smentito, però. Almeno a detta di Ama, che si è affrettata a spiegare che "quanto citato nell'articolo è legato ad un singolo episodio che l'azienda andrà tempestivamente a verificare". 

"Tutto ciò non può assolutamente inficiare il grande lavoro portato avanti dall'azienda - prosegue la nota - per il quale ringraziamo anche tutti i cittadini che, con comportamenti virtuosi e responsabili, hanno permesso, per la prima volta a Roma, di superare la soglia del 30% di raccolta differenziata a dicembre 2012. Si tratta di un dato rilevante per la Capitale, se si considera che nel 2007 la percentuale di raccolta differenziata era attestata al 17%".

A difesa della sua azienda, è intervenuto anche il presidente di Ama, Piergiorgio Benvenuti, che ha parlato nello specifico del Municipio 'controllato' dal Corriere. "Un fondamentale impulso al conseguimento dei buoni risultati - sottolinea Benvenuti - è stato peraltro dato dall'attivazione, a novembre 2012, del  nuovo modello di raccolta differenziata nel IV Municipio, progettato con Conai, Roma Capitale e con il contributo del Ministero dell'Ambiente, che sta dando ottimi riscontri. In quel municipio, infatti, la raccolta differenziata è arrivata al 47,6%, raggiungendo il 52,6% per la parte interessata dal porta a porta. Per quanto riguarda nello specifico l’area monumentale del Centro Storico, la raccolta differenziata si attesta al 59%, con una media del I municipio del 38%. Ribadiamo che il nuovo sistema di raccolta – conclude Benvenuti - sarà esteso già a giugno ad altri 5 municipi con l'obiettivo di raggiungere il 40% di differenziata entro la fine dell'anno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta differenziata ma sacchetti mischiati. Ama si difende: "E' stato un solo episodio"
RomaToday è in caricamento