menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alluvione Fiumicino: pompati 4500 litri al secondo dai canali verso il mare

Ripristinati parte dei percorsi pubblici urbani mentre per il pranzo sono stati approntati al centro Catalani 100 pasti caldi e un totale di 300 cestini

Prosegue l'emergenza maltempo nel Comune di Fiumicino. Il sindaco Esterino Montino, dopo aver effettuato nelle prime ore della mattina i sopralluoghi nelle zone colpite dall'alluvione, ha fatto il punto con assessori, dirigenti ed Esercito, presente da ieri sul posto con uomini, mezzi e autopompe.

L'ESERCITO - Proprio l'Esercito ha comunicato l'attivazione di altre tre pompe per far defluire l'acqua dai canali dove il livello continua a essere alto mentre il Consorzio di Bonifica Tevere e Agro Romano ha messo in funzione un'ulteriore pompa in grado di aspirare 500 litri d'acqua al secondo. Attivato, inoltre, il Centro operativo per la valutazione dell'emergenza, composto da autorità locali e rappresentanti di Esercito, Vigili del Fuoco e Polizia Locale.

IL SINDACO MONTINO - "Ringrazio tutti coloro che si stanno adoperando in questa grave situazione" afferma il sindaco di Fiumicino Esterino Montino. "E' da tre giorni che siamo impegnati nelle operazioni per far fronte all'emergenza. Purtroppo, soprattutto i canali dell'Isola Sacra, sono ancora gonfi di acqua. In questo momento ci sono almeno una quindicina di idrovore che pompano l'acqua dai canali e la conducono in mare. Si tratta di oltre 4 metri cubi di acqua al secondo. Abbiamo deciso, insieme alle altre forze impegnate nelle operazioni, che non appena si sarà abbassato il livello dell'acqua nei canali, interverremo su strade e abitazioni che, purtroppo, sono ancora allagate. Fino a quando non si abbassa il livello dei canali, interventi di pompaggio dell'acqua dalle vie rischierebbero di rappresentare mere operazioni mediatiche e nulla più".

IL VIDEO DELL'ESERCITO IN AZIONE

100 PASTI CALDI - Nel frattempo, in accordo anche con l'Esercito, è stato predisposto il potenziamento dei servizi già offerti al centro Catalani dell'Isola Sacra. Oggi alle 13:30 saranno a disposizione 300 cestini e 100 pasti caldi. Chi non avesse la possibilità, a causa degli allagamenti, di recarsi sul posto può segnalarlo alla Polizia Locale. L'accesso ai pasti può avvenire esclusivamente facendo riferimento ai numeri per l'emergenza maltempo. Lo stesso vale per la distribuzione dei medicinali. A tal proposito,sempre presso il Catalani, è presente il medico dell'Esercito.

CONTROLLI NELLE SCUOLE - Il bilancio, fino a ieri a mezzanotte, parlava di 2500 sacchetti per la sabbia distribuiti ma ne sono in arrivo un altro migliaio. Controlli a tappeto si stanno effettuando su tutte le scuole del territorio per verificare eventuali danni alle strutture, così come sulle arterie stradali, messe a dura prova dalle precipitazioni. Al momento sono 106 le persone assistite dal Comune che hanno trovato riparo nelle strutture alberghiere o in casa famiglia.

TRASPORTO PUBBLICO URBANO - In questi tre giorni la Polizia Locale, attiva con 10 pattuglie la mattina e altrettante nel pomeriggio, ha effettuato 200 interventi. Altri 384 sono gli interventi della Protezione Civile. Per quanto riguarda il trasporto pubblico urbano, al momento sono ripartite le linee Isola Sacra 1 e Isola Sacra 2 ma con forti rallentamenti e percorsi alternativi mentre il bus per l'aeroporto Leonardo da Vinci è stato riattivato del tutto. E' stato ripristinato il trasporto dalla Stazione di Maccarese alla stazione di Parco Leonardo, anche con transito lungo le strade ancora chiuse al traffico veicolare e aperte solo ai mezzi di soccorso.

Per segnalare situazioni di emergenza causate dal maltempo è possibile contattare H24 la Protezione Civile di Fiumicino ai numeri 06/6521700 - 3404618534 oppure il Comando della Polizia locale 06/65026320.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento