Alluvione Fiumicino: "Fondo risparmio dei costi della politica a famiglie e imprese"

Il finanziamento, inizialmente destinato all'occupazione giovanile, andrà a coloro i quali hanno subito gravi danni ad abitazioni e attività. Previsti maggiori controlli sulle concessioni edilizie

L'alluvione del 31 gennaio torna a far parlare. Protagonista questa volta il sindaco del comune di Fiumicino, Esterino Montino, che durante la seduta del Consiglio comunale tenutosi oggi, 26 febbraio, ha reso nota l'iniziativa che prevede l'indirizzamento dei fondi derivati dal risparmio dei costi della politica a cittadini e imprese colpiti dall'alluvione.

"Al di là dei finanziamenti che potrebbero arrivare per lo stato di calamità naturale" ha spiegato il sindaco "credo che anche noi come Amministrazione comunale dobbiamo fare un gesto quando porteremo in approvazione il bilancio 2014. Lo ritengo un atto di sensibilità, non certo la soluzione di tutti i problemi di queste persone. In ogni caso anche un piccolo contributo, in questo caso, è importante".

Il fondo era stato inizialmente indirizzato all'occupazione giovanile "ma, visto come vanno le casse della pubblica amministrazione e il terribile evento che ha colpito il territorio, credo che la destinazione debba essere un'altra. Gli uffici dovranno fare un lavoro rigoroso e chiedo l'aiuto di tutti nella vigilanza affinché le risorse vadano effettivamente a chi ha bisogno. Non ci devono essere furbi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Maggiori controlli sono previsti anche sul piano urbanistico ed edilizio, e in particolar modo per la gestione del sottosuolo. "Sulle cubature concesse al dì sotto del suolo" conclude Montino "serve modificare il regolamento edilizio per dare norme certe anche quando diamo le concessioni edilizie altrimenti rischiamo di sfornare progetti che partono con l'idea di fare una cantina o un magazzino ma che poi diventano camere da letto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento