rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Civitavecchia / Via Terme di Traiano

"C'è una bomba in tribunale", scatta l'allarme. Evacuato il palazzo di giustizia

Sul posto gli artificieri. La chiamata da parte di un uomo da una cabina telefonica

"C'è una bomba nel tribunale di Civitavecchia". Questa la chiamata anonima arrivata al 112 nella mattinata di lunedì che ha fatto scattare l'allarme dal palazzo di giustizia del comune della provincia di Roma. Una telefonata che non indicava stanze o luoghi particolari e che ha richiesto l'intervento dei soccorritori e l'evacuazione di tutte le persone presenti nel tribunale di via delle Terme di Traiano. 

Numerosi i mezzi di soccorso a lavoro, i vigili del fuoco di Civitavecchia con il nucleo nbcr (nucleare-biologico-chimico-radiologico), gli agenti del commissariato locale di polizia ed i carabinieri della compagnia di Civitavecchia intervenuti con l'ausilio degli artificieri. Evacuati dipendenti, giudici e avvocati per consentire tutti i necessari controlli, i militari del nucleo antisabotaggio di Roma hanno proceduto con le operazioni di verifica dell'ordigno che hanno poi dato esito negativo dopo oltre tre ore. Rientrata l'allerta le persone evacuate sono potute tornare sul posto di lavoro. 

Secondo quanto accertato l'allerta sarebbe stata lanciata da un uomo, con accento romano, da una cabina telefonica individuata nel comune di Fiumicino. Indagini da parte degli investigatori per risalire alla persona che ha lanciato il falso allarme bomba. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"C'è una bomba in tribunale", scatta l'allarme. Evacuato il palazzo di giustizia

RomaToday è in caricamento