Falso allarme bomba all'Appio: dinamite nel cassonetto, era una vecchia pubblicità

Sul posto per gli accertamenti gli artificieri dei carabinieri di Roma. L'esplosivo era stato usato nel 2013 per una campagna pubblicitaria "esplosiva"

La falsa dinamite trovata dagli operatori Ama in via Latina

Quattro candelotti di dinamite attaccati con del nastro isolante ad un timer. Così questa mattina intorno alle 10:00 si è gelato il sangue degli operatori Ama che si sono trovati davanti la "bomba" mentre stavano svuotando i cassonetti della spazzatura in via Latina, al Parco della Caffarella. Immediata è scattata l'allerta al 112 con l'arrivo all'Appio Latino degli artificieri dei carabinieri di Roma che hanno prima chiuso la strada e poi avviato le procedure previste in caso di allarme esplosivo, con l'utilizzo di un robot antisabotaggio. 

PUBBLICITA' DEL 2013 - Chiusa via Latina all'altezza di via Carlo Cipolla, una volta riaperto il cassonetto i militari dell'Arma hanno subito notato qualcosa di anomalo sui candelotti di dinamite, dove era ben visibile il marchio della Mini Cooper con sopra scritto "Mini is coming". Rientrato l'allerta intorno alle 10:30, i carabinieri hanno poi appurato come la bomba non fosse nient'altro che un gadget usato nel 2013 in una campagna pubblicitaria "esplosiva" con il timer che, a suo tempo, indicava il tempo di scadenza prima della presentazione del nuovo modello della Mini Cooper. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento