"C'è una bomba alle Poste": l'allarme in un sms agli uffici di viale Europa

Lo stabile è stato evacuato. Con lo stesso messaggio si indicava la presenza di un ordigno esplosivo anche nella sede Pt di Venezia-Mestre in Veneto

Le Poste di viale Europa evacuate dopo l'allarma bomba

Un allarme con un unico sms per indicare due bombe, una alle Poste dell'Eur a Roma e l'altra nella sede veneta di via Torino a Venezia-Mestre. "C'è una bomba nello stabile, a mezzogiorno salterà in aria il primo piano". Questa l'allerta arrivato questa mattina sul cellulare di un funzionario del CMP (Centro di Meccanizzazione Postale) degli uffici di Napoli da parte di un ex collega. Nella Capitale la paura ha riguardato gli uffici di viale Europa, evacuati dagli artificieri della polizia e dalle squadre dei vigili del fuoco.

EDIFICIO EVACUATO - Nel caso di Roma l'sms è arrivato intorno alle 11.00 di questa mattina. Immediato l'allerta con le persone negli uffici immediatamente evacuate tra la paura e l'apprensione. Terminato l'allontanamento dei presenti, gli artificieri con le unità cinofile ed i pompieri hanno cominciato poi il controllo nello stabile dell'Eur che ha dato esito negativo. Sono stati un centinaio i lavoratori costretti a scendere sotto il palazzo delle Poste di viale Europa.

ALLARME BOMBA ALLE POSTE - IL VIDEO

TRAFFICO E BUS BLOCCATI - Per consentire i soccorsi viale Europa è stata chiusa al traffico. Deviate temporaneamente anche le linee bus 31, 709, 762, 763, 764, 767, 771, 779 e 780.

EX DIPENDENTE - Secondo quanto si apprende l'autore del messaggio è un ex dipendente delle Poste che ha inviato l'sms al collega di Napoli lanciando l'allerta per gli uffici di Venezia e Roma. L'uomo è stato poi rintracciato alla stazione ferroviaria di Venezia dagli investigatori della Digos locale che lo hanno sottoposto ad accertamenti.

ALLARME BOMBA A VENEZIA - Il messaggio era rivolto anche agli uffici delle Poste di via Torino, a Venezia-Mestre. L'allerta è scattato proprio durante uno degli orari più caldi della giornata, con l'sms che indicava la presenza dell'ordigno nell'edificio.

ESITO NEGATIVO A MESTRE- Sul posto le autorità, precedute dalla polizia postale che ha la sede proprio nel palazzo, che hanno messo i sigilli allo stabile, chiudendo al contempo anche via Rossetto, la strada che da via Torino costeggia l'edificio. L'allarme è poi rientrato anche in Veneto, quando gli specialisti delle forze dell'ordine hanno stabilito che non vi erano pericoli reali, dopo che l'unità cinofila ha ispezionato l'intero edificio, sotterranei compresi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento