Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Caldo, l'allarme di Acea: "In calo l'acqua disponibile, occhio agli sprechi"

Causa il caldo torrido di questi giorni è in aumento il consumo di acqua. Da Acea l'invito a stare attenti a sprechi e usi impropri delle risorse idriche che risultano già in diminuzione

Che si chiami Scipione, Minosse o Caronte che faccia un discreto caldo non ci sono dubbi. E quando la colonnina di mercurio sale cresce il bisogno di acqua e il suo consumo, pena "la diminuzione delle risorse idriche disponibili alla fonti di approvvigionamento di tutto il territorio". A lanciare l'allarme è Acea che invita i cittadini, tramite nota stampa, a monitorare il consumo di acqua cercando di essere il più possibili morigerati. Occhio agli sprechi dunque limitando l'utilizzo della risorsa "alle sole esigenze igieniche e potabili" ed evitando "usi impropri".

"La Società - si legge in nota - si sta prodigando con ogni azione e comunicazione possibili, come avvenuto negli ultimi giorni per i Comuni dell'Ato 2 (Ambito territoriale ottimale Roma-Lazio Centrale) interessati da una ridotta disponibilità idrica, per garantire al meglio il servizio nella città". Acea precisa che non possono comunque escludersi momentanei abbassamenti di pressione in alcune limitate zone della città, con particolare riferimento ai piani alti. La Società, scusandosi in anticipo per il verificarsi di eventuali disagi, ricorda ai cittadini che è sempre possibile contattare il numero verde 800130335".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caldo, l'allarme di Acea: "In calo l'acqua disponibile, occhio agli sprechi"

RomaToday è in caricamento