Castelnuovo di Porto: "Il Cara è allagato, migranti lasciati soli salgono sui tetti"

La notizia è stata diffusa dai movimenti per il diritto all'abitare in contatto con alcuni conoscenti degli ospiti della struttura

"Ci giungono notizie che il Cara (Centro accoglienza richiedenti asilo,ndr) di Castelnuovo di porto è gravemente allagato. I migranti sono saliti sul tetto per salvarsi mentre il personale che lavora lì è fuggito senza preoccuparsi di mettere in salvo i documenti". E' questa la denuncia che arriva da Paolo Di Vetta dei Blocchi Precari Metropolitani in contatto con alcuni conoscenti degli ospiti della struttura che si trova sulla via Flaminia. "Non sappiamo ancora se i Vigili del Fuoco e Protezione Civile sono intervenuti. Speriamo lo facciano al più presto". Secondo il racconto dei presenti "la situazione si aggrava di ora in ora e i migranti rimangono sul tetto in attesa di essere salvati".

Secondo quanto si apprende un operatore sarebbe rimasto folgorato da un cortocircuito elettrico in seguito all'allagamento. L'uomo è stato trasferito all'ospedale Gemelli in gravi condizioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

  • La voglia di festa sfida il Covid: in 34 assembrati in 70 metri quadri, la vicina chiama i carabinieri

Torna su
RomaToday è in caricamento