menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alluvione Fiumicino, la protesta dei cittadini: "Stiamo affondando nell'acqua sporca"

La città in ginocchio dopo quattro giorni di allagamenti. Isola Sacra e Passo della Sentinella le zone maggiormente colpite. La disperazione dei residenti tra lettere e stati social: "Ci avete abbandonato"

E' ancora allerta meteo per il comune di Fiumicino. E nonostante sia intervenuto anche l'esercito, non cessano le polemiche dei cittadini cheda giorni denunciano il disinteresse della giunta Montino.

LETTERE E SOCIAL NETWORK - Era lo scorso venerdì, 31 gennaio, quando i residenti delle zone di Isola Sacra, Passo della Sentinella e Focene denunciano la carenza dei soccorsi su tutto il territorio. Adesso, dopo tre giorni, ripiombano le polemiche con lettere all'Amministrazione e stati sui social network. "Aiutateci" scrive disperata su facebook Elisa Belleci. "Parlo di via Foscolo Montini, all'Isola Sacra. Stiamo affondando nell'acqua sporca. La scorsa notte abbiamo abbandonato la casa in cui stavamo crescendo i nostri due bambini. E' completamente andata. Abbiamo perso tutto. Sembra una nave abbandonata pronta ad affondare, giochi dei bambini che galleggiano, mobili zuppi d'acqua. E' uno scenario talmente suggestivo che fa venire il voltastomaco solo ad entrarci. Stiamo fuori casa, fortunatamente alloggiati dai genitori. La nostra strada è completamente allagata. Un unico livello ovunque, fuori e dentro casa. Considerateci. Ci avete abbandonato. Chiediamo aiuto da due giorni. Siamo sequestrati dentro le nostre case (per chi ce l'ha ancora)".

Da qui la denuncia all'Amministrazione comunale. "Fiumicino e tutta la sua truppa dov'è? Forse in via Foscolo Montini non ci abita nessuna persona sufficientemente ammanicata al comune per poter risolvere il problema? Non chiedo nemmeno di risolvere, chiedo di interessarsi a tante famiglie che pagano le tasse come tutto il resto di Fiumicino ma che da due giorni non hanno visto una sola macchina dei Vigili, della Protezione Civile o Vigili del Fuoco. La nostra strada è chiusa. L'abbiamo chiusa noi abitanti. Stiamo vedendo le nostre case marcire piene d'acqua. Un sopralluogo, non chiediamo molto. E se non succederà, confermerete la mia idea. Fate schifo. Fate veramente schifo".

"Ci vuole coraggio ad affermare che 'nel Comune di Fiumicino c'è ancora chi si rimbocca le maniche e cerca di affrontare le emergenze, come ha fatto fin da questa notte la Protezione civile'" commenta Monica Baroni, rappresentante del comitato di Passo della Sentinella. "Evidentemente i consiglieri comunali Bonanni e Petrillo vivono sulla Luna e non a Fiumicino. Qui a Passo della Sentinella sono 18 ore che chiediamo aiuto ma nessuno si è preso la briga di fare una scappata. Nessuno, nemmeno il sindaco di Fiumicino Esterino Montino che non si è proprio visto. È da ieri notte alle 2 che abbiamo le case allagate ma la protezione civile tanto invocata da Bonanni e Petrillo non l'abbiamo proprio vista. Una scena inverosimile. Una vergogna. Nessun rappresentante di questa amministrazione è venuto ad aiutarci. Siamo stati noi ad aiutarci. In tutto questo ancora piove, nelle strade aumenta l'acqua e le case sono ancora allagate. Molte sono senza corrente e della protezione civile nemmeno l'ombra. Finita l'emergenza invitiamo i due consiglieri a un confronto e una tavolo su Passo della Sentinella. Magari ci spiegano cosa hanno visto".

E ancora "è davvero vergognoso e indecoroso quello che sta succedendo da venerdì sul nostro territorio" scrive una residente del luogo. "Cittadini lasciati in balia di sé stessi e la cosa che più mi fa rabbia è che in questo momento difficile e delicato c'è chi pensa a difendere la propria poltrona o la propria posizione politica con dichiarazioni e affermazioni che insultano l'intelligenza dei cittadini. Siete intervenuti dopo più di 36 ore dal fatto. Sbaglio o i tg meteo hanno dato l'allerta 48 ore prima dell'accaduto? Perché l'amministrazione comunale non ha attivato un piano di sicurezza? E il primo cittadino dov'è? Adesso si mette la coscienza apposto dichiarando lo stato di calamità! Non siete in grado di gestire il nostro comune, noi cittadini siamo stanchi di farci prendere per i fondelli".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento