Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca Esquilino

Termini, identificato il barbone trovato morto: è un 45enne russo

Il suo nome è Alexei Vetrov. Le indagini propendono sempre più verso l'omicidio: per oggi attesi i risultati dell'autopsia. Pochi dubbi però sulla morte violenta, viste anche le profonde ferite al volto del cadavere

Appartiene ad un 45enne russo senza fissa dimora il corpo ritrovato senza vita in un parcheggio della stazione Termini . L'identificazione del cadavere, avvenuta non senza difficoltà ad opera dei carabinieri del Nucleo investigativo di via In Selci, ha portato anche alla scoperta del nome dell'uomo che si chiamava Alexei Vetrov.

Le indagini sembrano ormai aver imboccato senza esitazioni la strada della pista per omicidio. Indizi determinanti potrebbero giungere oggi, quando saranno resi noti i risultati dell'autopsia. Per ora restano i primi riscontri, tutti riconducibili ad una morte violenta.

Il volto dell'uomo presentava infatti una profonda ferita dalla quale è fuoriuscito parecchio sangue. E proprio questo sangue ha fatto sì che il custode del parcheggio si accorgesse che il clochard non stava dormendo, ma era in realtà morto.

L'auto era abbandonata nel parcheggio da circa due o tre mesi ed era diventata una sorta di rifugio per barboni italiani e stranieri. All'interno coperte, cartoni e bottiglie ormai vuote. Il senza tetto era conosciuto nella zona attorno alla stazione Termini, spesso sostava nelle strade e nelle panchine di piazza dei Cinquecento e la sera dormiva nella vecchia auto.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Termini, identificato il barbone trovato morto: è un 45enne russo

RomaToday è in caricamento