Monteverde: grosso albero cade e distrugge auto, poi si adagia sul palazzo

Il platano ha ceduto in via Trenta Aprile. Sul posto i vigili del fuoco che hanno sfoltito i rami e tagliato il fusto in più parti

L'albero caduto in via XXX Aprile a Monteverde

A rendere bene l'idea della tragedia sfiorata sono le decine di foto scattate dai residenti rimasti a bocca aperta davanti la scena: un albero adagiato su un palazzo con una vettura sul marciapiede distrutta dal suo peso. Siamo a Monteverde, a due passi da Trastevere, qui nel pomeriggio di ieri all'altezza del civico 27 di via XXX Aprile un grosso platano ha ceduto richiedendo l'intervento dei vigili del fuoco. L'alto fusto si è appoggiato sulla facciata della palazzina posta al civico 14 della strada, un edificio di cinque piani. I pompieri, sul posto con una squadra (e l'ausilio di una Autogru, il Carro Crolli, il Capo Turno Provinciale e il Funzionario di Servizio per coordinamento delle squadre), hanno provveduto questa mattina a sfoltire i rami e tagliera il fusto in più parti. Danneggiata un'auto che si trovava sulla sua traiettoria di caduta, non si sono registrati feriti. Sul posto per accertare le cause dell'accaduto l'Autorità Giudiziaria. Per consentire le operazioni di rimozione della pianta via XXX Aprile è stata chiusa temporaneamente fra via Nicola Fabrizi e via Ulisse Seni. 

SCOOTERISTA FERITA DA UN RAMO

COME AI TEMPI DEI FRANCESI - La caduta dell'albero ha trovato la denuncia dei consiglieri di Fratelli d’Italia Stefano Tozzi, capogruppo al Municipio I, e Giovanni Picone, capogruppo al Municipio XII: "Via Garibaldi ormai chiusa da 2 mesi e ieri sera è rovinato al suolo in via XXX Aprile un platano, danneggiando automobili e le mura di un palazzo. L’ennesimo albero da fusto crollato tra i quartieri di Monteverde Vecchio e Trastevere. Al Gianicolo sembrano tornati i francesi durante la Repubblica Romana nel '49. Un colle devastato dai disagi causati dal cantiere del I municipio e dal crollo dell'albero di ieri. Strade chiuse e disagi per i cittadini"

NESSUN ALIBI -  "E' una vera vergogna e pretendiamo ora impegni precisi perché, dopo la recente sospensione dei bandi per la manutenzione del verde annunciati dal M5S in pompa magna lo scorso aprile, non c’è in programma alcuna potatura o monitoraggio delle alberature ed è assurdo che ad ogni tornata di maltempo è ciclicamente a rischio l’incolumità dei cittadini. E’ ora di mettere da parte scusanti e alibi e di iniziare a governare Roma, gli annunci e i buoni propositi non bastano più, soprattutto quando in gioco è la sicurezza dei residenti. Anche al I Municipio - conclude la nota dei consiglieri di Fdi - chiediamo notizie precise sul ritardo del cantiere annunciato in pompa magna dal Pd".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento