Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Albano Laziale / Via Roma

Agguato alle case popolari: accoltellano un uomo e bruciano il suo appartamento

La stessa casa al primo piano era stata oggetto di un attentato incendiario qualche mese fa

Un agguato in piena regola. Un uomo di 62enne di Ostia è stato accoltellato sul pianerottolo della sua abitazione poi data alle fiamme da tre individui. E' successo nel tardo pomeriggio di giovedì 7 marzo, in via Roma, a Pavona, località del Lazio il cui territorio è suddiviso tra i comuni di Roma, Albano Laziale e Castel Gandolfo. I fatti sono iniziati intorno alle 18 tra le case popolari del quartiere dei Castelli Romani. 

A dare l'allarme alcuni residenti che, notate le fiamme, hanno allertato il Numero Unico per le Emergenze. Sul posto i vigili del fuoco di Marino e Nemi, che hanno spento l'incendio, e i Carabinieri della stazione di Albano coordinati nelle indagini dal Nucleo Operativo di Castel Gandolfo. 

Secondo quanto ricostruito tre uomini con il volto travisato sono saliti al primo piano di una delle palazzine. Dopo aver suonato il campanello dell'abitazione di un uomo hanno atteso che aprisse la porta e lo hanno accoltellato sul pianerottolo. Colpi che lo hanno ferito al torace, agli arti ed al volto. Poi, con un liquido infiammabile e un innesco, hanno dato fuoco all'appartamento. 

La casa popolare in cui vive il 62enne è stata danneggiata dalle fiamme. La vittima, trasportata in ospedale, non è in pericolo di vita. Ne avrà per 20 giorni. Già in passato, davanti la porta di quella stessa abitazione era stata lanciata una bomba carta. Un chiaro avvertimento. Ieri l'agguato. I carabinieri sono alla caccia dei tre aggressori. Le indagini faranno luce anche sulle cause del raid. Nessuna pista è esclusa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agguato alle case popolari: accoltellano un uomo e bruciano il suo appartamento

RomaToday è in caricamento