rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca Pigneto / Via l'Aquila

Il giallo del ragazzo trovato sanguinante in strada. Ipotesi spedizione punitiva

Gli investigatori sperano di trovare qualcosa nelle telecamere di sicurezza degli esercizi commerciali della zona

Un ragazzo con il volto insanguinato, una spranga poco distante trovata con macchie di sangue e l'asfalto sporco di rosso, in via L'Aquila. Uno scenario che racconta di una aggressione, forse una spedizione punitiva. Un fatto sul quale stanno indagando gli investigatori della polizia di Stato che, tuttavia, devono scontrarsi con la reticenza della vittima, non collaborativa con le forze dell'ordine almeno in questa prima fase. 

Una omertà che non farebbe escludere l'ipotesi di un raid consumato negli ambienti legati ad un giro di stupefacenti della zona del Pigneto. Una vendetta, forse. Di certo ci sono gli elementi raccolti dagli investigatori alle 5:50 del mattino di sabato. I poliziotti sono stati chiamati in via L'Aquila dal personale medico del 118. Qui, appunto, hanno trovato il ragazzo, un afghano di 27 ani, con il volto tumefatto e un taglio ad un dito. 

Vicino al giovane chiazze di sangue che potrebbero raccontare di una fuga del giovane e l'arma, una spranga di legno usata verosimilmente da chi lo ha picchiato. Il 27enne, ascoltato dagli inquirenti, non ha saputo (o voluto) raccontare né cosa fosse successo, né chi lo ha aggredito e nemmeno il perché. Medicato, è stato trasportato in codice giallo all'ospedale san Giovanni. Le tracce ematiche sono state tutte riportate sul referto dalla squadra della polizia scientifica. Le indagini proseguono. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il giallo del ragazzo trovato sanguinante in strada. Ipotesi spedizione punitiva

RomaToday è in caricamento