menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Con il biglietto sbagliato sul treno, aggredisce capotreno e agenti: fermato 21enne

Il giovane, salito a Civitavecchia, è stato arrestato a Pisa. Nella colluttazione due degli agenti e il capotreno hanno riportato lievi lesioni

Poco dopo mezzanotte gli Agenti della Polizia di stato – Compartimento Polizia Ferroviaria per il Lazio hanno arrestato, nella stazione di Pisa, un cittadino nigeriano di 21 anni che a bordo del treno Torino-Salerno si è reso responsabile dei reati di violenza, minaccia, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale.

L'allarme del capotreno

Il capotreno, dopo aver constatato che lo straniero stava viaggiando con un biglietto diverso da quello utile per la corsa del treno, ha richiesto l’intervento degli agenti della Polizia Ferroviaria di Civitavecchia presenti sul convoglio in servizio di scorta.

Il rifiuto dei documenti

Subito intervenuti per identificarlo, lo stesso, all’invito di esibire un valido documento di riconoscimento, ha opposto un netto rifiuto riferendo di non avere né passaporto e né il  permesso di soggiorno. A questo ha aggiunto il rifiuto di acquistare il titolo di viaggio e di  scendere dal treno una volta giunti nella Stazione di Pisa Centrale. Quindi gli insulti ai poliziotti e al capotreno fino a e scagliarsi contro di loro. Nella colluttazione due degli agenti e il capotreno hanno riportato lievi lesioni.

Il fermo a Pisa 

Una volta arrivati alla stazione di  Pisa, grazie anche all’ausilio della locale Sezione Polfer, i poliziotti sono riusciti a bloccare e a riportare alla calma l’uomo che, terminati gli accertamenti di rito, è stato arrestato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento