Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca San Basilio / Via Tranfo Carlo

Aggressione a San Basilio contro la troupe di Striscia, acquisite le immagini video

Proseguono le indagini dei carabinieri

Proseguono le indagini dei carabinieri della compagnia di Montesacro dopo l’aggressione subita dalla troupe di Striscia la Notizia, mentre girava un servizio sullo spaccio di droga nel quartiere di San Basilio assieme a Vittorio Brumotti. I militari hanno condotto un sopralluogo sul luogo dell’aggressione, nell'area compresa fra via Carlo Tranfo e via Luigi Gigliotti. Oltre a insulti e minacce di morte, le vittime hanno riferito di aver sentito colpi di arma da fuoco mentre un cameraman è stato colpito di striscio da un mattone. 

Immagini video di Striscia la Notizia

Come si apprende da fonti investigative, non sono stati ritrovati durante il sopralluogo a San Basilio armi da fuoco o proiettili. I carabinieri che conducono le indagini hanno sentito tutti i componenti della troupe e raccolto la loro denuncia. Al vaglio il video girato dalla stessa troupe, unico elemento in mano agli investigatori vista la totale assenza di immagini di telecamere di sorveglianza nella zona dove è avvenuta l'aggressione.

Aggredito Brumotti e la troupe di Striscia

A denunciare l'aggressione subita dalla troupe del programma di Antonio Ricci la stessa Mediaset, nella giornata di sabato 2 dicembre. Il video integrale di quanto accaduto verrà trasmesso nella puntata di Striscia la Notizia in onda lunedì 4 dicembre. Lo stesso Brumotti ha poi denunciato quanto accadutogli sulle proprie pagine twitter ed Instagram: "E nienteeee ci voleva ammazzare ma siamo vivi! San Basilio #roma così mi hanno accolto".

La denuncia di Mediaset 

Secondo quanto denunciato dal programma di Canale 5 "L’inviato di Striscia la notizia si trovava nel quartiere San Basilio (via Carlo Tranfo, angolo con via Luigi Gigliotti) per documentare lo spaccio di sostanze stupefacenti che avviene alla luce del sole, gestito da alcune famiglie italiane, a quanto sembra, legate alla camorra. Adescato con la proposta di vendergli cocaina e altre droghe, Brumotti ha iniziato la sua campagna contro lo spaccio usando il megafono. Immediatamente da un blocco di case popolari si sono levate urla di insulti e minacce. Verso le 16.15, sceso dal suo furgone, Brumotti ha sentito due colpi di arma da fuoco. Si gira e vede una persona in passamontagna che corre verso di lui e la sua troupe lanciando un mattone che ferisce a una gamba uno dei cameraman. L'inviato di Striscia e la troupe, saltano sul furgone e si allontanano di corsa dal quartiere". 

Brumotti aggredito a Bologna e Padova

Lo stesso Vittorio Brumotti lo scorso mese di novembre era stato vittima di altre aggressioni in zone di spaccio del Paese. Come al parco della Montagnola di Bologna, con la troupe minacciata, inseguita e spintonata da un gruppo di pusher, era lo scorso 30 novembre. Per la "Bombazza" del programma di Antonio Ricci è la quarta aggressione in  poco meno di due mesi, oltre alla due di Bologna e quella di San Basilio la troupe di Striscia era stata aggredita da un gruppo di spacciatori anche nella città di Padova. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione a San Basilio contro la troupe di Striscia, acquisite le immagini video

RomaToday è in caricamento