Venerdì, 15 Ottobre 2021
Cronaca

Ponte Mammolo: reagisce a controlli ed aggredisce un carabiniere

In tasca il 32 ucraino aveva un coltello detenuto illegalmente. In ausilio anche i soldati dell'Esercito Italiano

Ha violentemente aggredito un Carabiniere della Stazione Roma Santa Maria del Soccorso che in servizio di vigilanza alla stazione della metropolitana “Ponte Mammolo” e solo dopo una colluttazione è stato arrestato.

Il protagonista della vicenda è un cittadino ucraino di 32 anni, nella Capitale senza fissa dimora, irregolare sul territorio nazionale e incensurato, che, evidentemente alticcio, stava infastidendo i passeggeri in transito nella stazione della metro.

Il Carabiniere è intervenuto per identificarlo e lui, per tutta risposta, dopo essersi rifiutato di declinare le proprie generalità, lo ha colpito con calci e pugni. L’immediata richiesta di rinforzi alla Centrale Operativa ha consentito, in brevissimo tempo, di far convergere una pattuglia dei Carabinieri della Stazione Roma Tor Sapienza, con cui il militare è riuscito ad immobilizzare l’esagitato cittadino ucraino, con l'ausilio dei soldati dell'Esercitio Italiano in servizio presso la stazione della metro B. 

Dalle tasche del 32enne, inoltre, è spuntato un coltello con lama lunga 7 centimetri che è stato sequestrato dai Carabinieri durante la perquisizione.

Il militare aggredito ha riportato solo delle lievi contusioni, mentre il suo aggressore, arrestato con le accuse di violenza, minaccia e oltraggio a pubblico ufficiale, rifiuto di indicazioni sull’identità personale, lesioni personali aggravate e porto di oggetti atti ad offendere, è stato ammanettato e portato in caserma, in attesa del rito direttissimo e a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte Mammolo: reagisce a controlli ed aggredisce un carabiniere

RomaToday è in caricamento