rotate-mobile
Cronaca Colleferro / Via Roma

Colleferro: panico all'ospedale, dottoressa colpita da un pugno

Il 34enne ha dato in escandescenza al Pronto Soccorso per ottenere una prestazione che non poteva avere. Danni al nosocomio. Condannato a 10 mesi di reclusione

Ha dato in escandescenze e, dopo aver minacciato sanitari e parasanitari per ottenere prestazione che non poteva avere, ha sferrato un pugno al volto a una dottoressa del Pronto Soccorso e danneggiato anche parte delle strutture pubbliche. E' successo all'ospedale di Colleferro,in provincia di Roma.

OTTO GIORNI DI PROGNOSI - L'uomo, 34 anni, residente nella città casilina, alla fine è stato bloccato e arrestato dai carabinieri con le accuse di violenza e minaccia ad incaricato di pubblico servizio, danneggiamento e interruzione di pubblico servizio. La dottoressa, prontamente soccorsa, ha avuto una prognosi di otto giorni.

DIECI MESI DI RECLUSIONE - L'arrestato è stato condannato dal tribunale di Velletri, previo patteggiamento, a dieci mesi di reclusione e sottoposto agli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colleferro: panico all'ospedale, dottoressa colpita da un pugno

RomaToday è in caricamento