menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Kiko Nalli (foto Instagram)

Kiko Nalli (foto Instagram)

Kiko Nalli aggredito in strada, l'ex partecipante al Grande Fratello: "Mi hanno spaccato in testa qualcosa"

L'ex marito di Tina Cipollari ha reso pubbliche le violenze con in una Instagram Stories

Disavventura in strada a Roma per Kiko Nalli. L'hairstylist - famoso a seguito della partecipazione al 'Grande Fratello 2019' e grazie al matrimonio con l'ex moglie Tina Cipollari - sarebbe stato aggredito in strada da alcuni ragazzi nella Capitale. Recatosi all'Aurelia Hospital, è stato curato ed ora racconta l'accaduto su Instagram. "Questo - scrive - è quello che succede a persone che si fanno sempre i fatti propri. Persone che lavorano e non rompono le scatole a nessuno. Mi hanno spaccato in testa qualcosa. Forse una catena o un sasso". Lo scrive Gossip Today. 

Nalli spiega via social i dettagli dell'aggressione. "Stavo facendo delle foto con alcune ragazzine, hanno aspettato che loro andassero via e sono arrivati con uno scooter, utilizzando brutte frasi nei miei confronti e nei confronti di Barbara d’Urso. Mi hanno dato questa botta e io non ho capito nulla per alcuni secondi. Gli infami poi sono scappati coprendo la targa dello scooter. Ora devo fare la tac alla testa perché la botta è stata forte". E ancora: "Ho trauma cranico ed escoriazioni, ma niente di importante. Ho la testa dura". 

Subito dopo la visita medica, il parrucchiere dei vip si è recato in caserma dove ha sporto denuncia. "Sono stato anche dalla Polizia a fare la denuncia - prosegue - Ovviamente fatta a gente irriconoscibile. Vediamo adesso cosa succederà".

Infine uno sfogo: "Grazie alle persone che mi hanno scritto e non vi preoccupate, perché ho veramente la testa dura. Faccio un sorriso perché poteva andare davvero peggio, invece sto qui e vi parlo. Il mondo è questo e ce lo teniamo, ma c'è tanta invidia e c'è tanta cattiveria in giro e io non riesco a capirne i motivi.... solamente perché avevano visto che facevo alcune foto con delle ragazze. Speriamo che queste persone che hanno questo odio magari si facciano avanti e chiedano scusa". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento