Aggredirono un gay a Testaccio nel 2009: condannati due 'Buttafuori'

Davide Ciota e Veaceslav Vieru aggredirono un omosessuale la notte del 25 gennaio di quattro anni fa. Assolto il titolare dell'agenzia di security

E' terminato con due condanne ed un'assoluzione il processo a carico di tre buttafuori accusati di aver aggredito un omosessuale all'interno del locale Alpheus, nella zona di Testaccio a Roma. La II sezione penale del tribunale di Roma ha condannato a due anni di reclusione Veaceslav Vieru e Davide Ciota, che erano accusati di lesioni. Assolto invece Fabrizio Fortunati, titolare dell'agenzia di security e responsabile delle casse per l'accesso alla discoteca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SOSPENSIONE DELLA PENA - Vieru e Ciota, per i quali la procura aveva sollecitato una condanna a 4 anni, hanno avuto il beneficio della sospensione della pena. Secondo quanto ricostruito dal pm, la notte tra il 24 e il 25 gennaio 2009 gli imputati "in concorso tra loro e con altri soggetti rimasti ignoti" avrebbero cagionato a un avventore del locale, un funzionario pubblico, lesioni "giudicate guaribili in 30 giorni, con uno sfregio permanente del viso, colpendolo ripetutamente con calci e pugni in varie parti del corpo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento