rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Testaccio / Via di Monte Testaccio

Aggredirono un gay a Testaccio nel 2009: condannati due 'Buttafuori'

Davide Ciota e Veaceslav Vieru aggredirono un omosessuale la notte del 25 gennaio di quattro anni fa. Assolto il titolare dell'agenzia di security

E' terminato con due condanne ed un'assoluzione il processo a carico di tre buttafuori accusati di aver aggredito un omosessuale all'interno del locale Alpheus, nella zona di Testaccio a Roma. La II sezione penale del tribunale di Roma ha condannato a due anni di reclusione Veaceslav Vieru e Davide Ciota, che erano accusati di lesioni. Assolto invece Fabrizio Fortunati, titolare dell'agenzia di security e responsabile delle casse per l'accesso alla discoteca.

SOSPENSIONE DELLA PENA - Vieru e Ciota, per i quali la procura aveva sollecitato una condanna a 4 anni, hanno avuto il beneficio della sospensione della pena. Secondo quanto ricostruito dal pm, la notte tra il 24 e il 25 gennaio 2009 gli imputati "in concorso tra loro e con altri soggetti rimasti ignoti" avrebbero cagionato a un avventore del locale, un funzionario pubblico, lesioni "giudicate guaribili in 30 giorni, con uno sfregio permanente del viso, colpendolo ripetutamente con calci e pugni in varie parti del corpo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredirono un gay a Testaccio nel 2009: condannati due 'Buttafuori'

RomaToday è in caricamento