menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ostia, raid contro tre lavoratori immigrati in un forno di viale della Marina: un arresto

L'aggressione intorno alle due di notte. Uno dei responsabili, un 24enne romano, è stato arrestato. Arrivato in ospedale con la scusa di un incidente con lo scooter, il personale medico ha riconosciuto la natura delle lesioni

Raid notturno contro lavoratori migranti in un forno di viale della Marina a Ostia. Poco dopo le due di notte una dozzina di persone armate di bastoni è entrata nel locale dove stavano lavorando tre persone, tutte straniere, mettendo a soqquadro il locale. Gli uomini hanno picchiato i tre fornai per poi dileguarsi. Gli agenti del commissariato Lido, diretti dal dott. Antonio Franco, arrivati sul posto hanno appurato quanto accaduto e trovato sia all’interno che all’esterno del forno evidenti tracce dell’aggressione. Grazie ad alcuni indizi e alla testimonianza del personale dell’ospedale, dove nella notte è arrivato un ragazzo per farsi medicare, uno dei colpevoli è stato arrestato. Si tratta di C.D., 24 enne romano. Proseguono le indagini per individuare i complici. 

Tra gli indizi alcune mazze da baseball sporche di sangue rinvenute nei pressi del forno e sul marciapiedi antistante l’entrata un braccialetto da uomo e alcuni fazzoletti anch’essi sporchi di sangue. Inoltre sono state trovate anche diverse impronte sulla carrozzeria di un’auto parcheggiata di fronte all’esercizio commerciale.

Dall'ospedale l'indizio decisivo per individuare uno dei colpevoli. Il personale ha infatti contattato la polizia riferendo che un ragazzo, giunto nella struttura per farsi medicare, pur riferendo di essere caduto dallo scooter, riportava ferite più compatibili con una rissa che non con un incidente stradale. Gli agenti, ricostruita tutta la dinamica e visionate alcune riprese di un sistema di videosorveglianza antistante il luogo dell’aggressione, hanno riconosciuto nel giovane uno dei responsabili e così C.D., 24enne romano, è stato arrestato per lesioni e porto abusivo di armi. 

L’aggressione qualche ora prima aveva avuto un precedente. Una delle vittime ha infatti raccontato alle forze dell’ordine che alcune ore prima del blitz si stava prendendo un caffè nel bar di fronte al forno quando è stato aggredito senza motivo da uno sconosciuto. L’uomo è stato poi riconosciuto tra gli aggressori del locale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento