Cronaca Appio Latino / Via Appia Nuova, 412

"Io, aggredita alle spalle alla fermata dell'autobus e trascinata in strada per i capelli"

A denunciare l'accaduto è una donna che racconta quanto le è successo a pochi metri dalla stazione Furio Camillo, lanciando un appello: "Serve la collaborazione del quartiere"

"Sono stata aggredita senza motivo. Presa alle spalle da una donna, che mi ha tirato in terra per la coda dei capelli, colpito alla testa con dei pugni e trascinata per metri in via Appia Nuova". A raccontare quanto le è accaduto è Maria, nome di fantasia, una donna di 50 anni che si è recata anche dalle forze dell'ordine a denunciare l'accaduto perché, secondo lei, la persona che l'ha colpita è "veramente molto aggressiva senza nessun motivo" e "serve la collaborazione del quartiere, per denunciare ancora e fermarla", racconta a RomaToday.

I fatti si sono consumati lo scorso 25 aprile, alle 13:30, in pieno giorno. L'ultimo prima del ritorno alla zona gialla per Roma. Maria era all'altezza del civico 412 in attesa dell'autobus alla fermata Alberone quando è scattata "l'immotivata" - a suo dire - aggressione. "Avevo le cuffie nelle orecchie, stavo ascoltando la musica quando ho sentito qualcuno che mi tirava indietro dai capelli". Maria è sotto choc, non reagisce. "Poi questa persona, una donna, mi ha iniziato a colpire con una raffica di pugni alla testa. Ho provato a divincolarmi, ma mi teneva ferma. Poi, sempre tenendomi per i capelli, mi ha strattonato e trascinato per il marciapiede". 

La donna è inerme, racconta: "Urlava, ma non ho capito cosa dicesse. Quando ha liberato la presa l'ho intravista, aveva i capelli biondi ondulati lunghi, era robusta. Forse italiana". Dopo l'aggressione la donna scappa in direzione della stazione Furio Camillo e Maria chiama il Numero Unico per le Emergenze, si fa medicare sul posto e poi, superato il trauma, denuncia il fatto. 

"Non conosco la donna che mi ha aggredito, però l'avevo già vista in zona. In passato aveva già aggredito un'altra ragazza con le stesse modalità. Qualcuno mi ha raccontato anche di una terza vittima. Dopo quanto mi è accaduto, però, non l'ho più rincontrata anche perché, onestamente, non passo più lì. Ho paura", sottolinea Maria che aggiunge lanciando un appello: "Io ho denunciato ciò che mi è successo, ma serve la collaborazione del quartiere. Bisogna fare attenzione perché è veramente molto aggressiva senza nessun motivo, soprattutto con le donne".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Io, aggredita alle spalle alla fermata dell'autobus e trascinata in strada per i capelli"

RomaToday è in caricamento