Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca Ostia / Viale Vasco de Gama

Aggressione ad Ostia: uomo preso a bastonate, c'è l'ombra della malavita

La vittima si era presentata all'ospedale Grassi e non ha voluto sporgere denuncia. Indagano i Carabinieri

Una profonda ferita alla testa e contusioni all'addome. Si è presentato così, intorno alle 23, un 52enne romano all'ospedale Grassi lo scorso martedì 16 gennaio. I medici del nosocomio di Ostia hanno allertato i Carabinieri che, con non poche difficoltà, stanno provano a ricostruire i fatti. 

Colpito in viale Vasco de Gama

La vittima, che ne avrà per 30 giorni, ha infatti deciso di non sporgere denuncia per l'accaduto. Secondo una prima ricostruzione l'uomo sarebbe stato aggredito da due o più individui armati di bastone in viale Vasco de Gama, di fronte a una sala scommesse. I tre lo hanno colpito all'addome e in testa. Ma c'è di più.

L'ombra della malavita dietro l'aggressione ad Ostia

Le prime indagini dei militari hanno accerto che il 52enne, in passato, era stato vicino al boss Giovanni Galleoni detto Baficchio ucciso a colpi di pistola nel novembre del 2011 insieme a Francesco Antonini detto er Sorcanera. Al momento non è esclusa nessuna ipotesi. Nenanche quella della spedizione "punitiva" per mandare un messaggio a qualche boss di Ostia. I militari, coordinati dal capitano Rosati, tuttavia tendono ad escludere qualsiasi collegamenteo con la malavita locale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione ad Ostia: uomo preso a bastonate, c'è l'ombra della malavita

RomaToday è in caricamento