rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Torre Angela / Via di Tor Bella Monaca

Terrore sul bus, prima aggredisce l'autista poi minaccia: "Vi infetto, ho l'aids"

L'aggressione è avvenuta in viale di Tor Bella Monaca. L'uomo si è poi dato alla fuga su via del Fuoco Sacro dove è stato raggiunto dagli agenti della polizia di Stato

Prima ha aggredito l'autista dell'autobus e poi ha minacciato gli agenti della polizia di contagiargli l'Aids. L'uomo è stato bloccato con l'utilizzo dello spray al peperoncino.

I fatti sono avvenuti nella giornata di venerdì 10 febbraio. Un uomo era a bordo dell'autobus 059 su viale di Tor Bella Monaca quando ha chiesto all'autista di effettuare una fermata non prevista. Al rifiuto del conducente il cittadino romano di 41 anni, che indossava un cappellino con visiera, ha staccato l'estintore in dotazione al mezzo pubblico e, rompendo il vetro di protezione, ha colpito l'autista alla testa. Subito dopo si è dato alla fuga con le mani e il volto insanguinati a causa delle ferite provocate dai vetri. Quando è stato raggiunto dagli agenti su via del Fuoco Sacro ha dichiarato di essere malato di Aids e che li avrebbe contagiati con il sangue infetto.

SPRAY AL PEPERONCINO - A questo punto gli agenti per bloccarlo, hanno utilizzato lo spray al peperoncino. Questo “strumento di dissuasione ed autodifesa”, in dotazione da qualche giorno sulle volanti della Polizia di Stato della questura di Roma, non provoca lesioni, e può essere usato dagli agenti in tutti quei casi di aggressione, dove una negoziazione è fallita o non è attuabile.

L'ARRESTO - L'uomo, un romano di 41 anni già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato per i reati di violenza e minaccia a pubblico ufficiale, interruzione di pubblico servizio, danneggiamento e lesioni. L'autista dell'autobus, soccorso al  vicino ospedale, ha avuto una prognosi di sei giorni.

aggressione-01-2

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrore sul bus, prima aggredisce l'autista poi minaccia: "Vi infetto, ho l'aids"

RomaToday è in caricamento