Ubriaco e senza mascherina calcia lattina contro scooterista, poi aggredisce gli agenti

Le violenze a Prati. Due poliziotti costretti alle cure dell’ospedale

Ubriaco e senza mascherina ha lanciato una lattina contro uno scooterista in transito. Sono poi stati gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Prati ad arrestare per resistenza, lesioni ed oltraggio a Pubblico Ufficiale, un cubano di 43 anni residente in provincia di Teramo. 

Durante il pattugliamento, è stato notato dai poliziotti accovacciarsi tra le auto in sosta in via Germanico, altezza via Vespasiano. Decisi a controllarlo, si sono avvicinati notando tra l’altro, che l’uomo non indossava la mascherina così come prescritto.

Alla richiesta degli agenti di indossarla il 43enne li ha prima minacciato di utilizzare contro di loro le arti marziali calciando una lattina contro uno scooterista in transito, riuscito a scovare l'oggetto. Particolarmente agitato ha quindi iniziato ad inveire contro di loro ingiuriandoli e minacciandoli ed infine ha iniziato a spingerli e a colpirli causando loro contusioni guaribili in 4 e 7 giorni di prognosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

  • La voglia di festa sfida il Covid: in 34 assembrati in 70 metri quadri, la vicina chiama i carabinieri

Torna su
RomaToday è in caricamento