Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Tor Cervara / Via Tiburtina

Carcere di Rebibbia: "Detenuto aggredisce due agenti della polizia penitenziaria"

Dopo il pugno ai danni di un assistente capo nella casa circondariale di Velletri altri due 'baschi azzurri' feriti

Cinque giorni di prognosi. Questo il referto medico che i sanitari hanno prescritto a due agenti della polizia penitenziaria "aggrediti da un detenuto italiano" nel carcere di Rebibbia. E' accaduto alle 20:00 di ieri 27 aprile nella casa circondariale di via Tiburtina a due giorni di distanza ad un'altra aggressione, a danno di in assistente capo, avvenuta nel carcere di Velletri. Lo rende noto il segretario generale della Fns Cisl Massimo Costantino.

CINQUE GIORNI DI PROGNOSI - Secondo quanto riferito dal segretario regionale del sindacato dei 'baschi azzurri': "l’aggressione è avvenuta ieri sera verso le ore 20 ad opera di un detenuto italiano, il quale ha provocato a due unità di Polizia Penitenziaria, escoriazioni al braccio e contusioni alla gamba rispettivamente con cinque giorni di prognosi". "Purtroppo - sottolinea Massimo Costantino - dobbiamo evidenziare che eventi del genere si stanno ripetendo sistematicamente, l’ultimo verificato solo due giorni fa nel carcere di Velletri, che non possono essere impediti e tantomeno tollerati del personale".

TRASFERIMENTO DEI DETENUTI VIOLENTI - Una aggressione che ha riacceso il dibattito in seno al sindacato della Polizia Penitenziaria: "Per la Fns Cisl Lazio, occorre intervenire al fine di evitare episodi del genere, ma allo stesso tempo spostare i detenuti resosi responsabili di fatti in altri sedi e inasprire loro la pena detentiva. Il sindacato, esprime solidarietà nei confronti del personale coinvolto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere di Rebibbia: "Detenuto aggredisce due agenti della polizia penitenziaria"

RomaToday è in caricamento