Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Acilia / Viale Alfredo Ottaviani

Picchia, insulta la moglie e la scaraventa fuori di casa con le tre figlie

Insultata, picchiata e scaraventata fuori di casa con le bambine. Poi la minaccia di non fare rientro. Sono state trovate dagli agenti per strada, piangenti e infreddolite. L'uomo, denunciato più volte, era solito segregare la famiglia in casa

Insulti e percosse nel pomeriggio di martedì ad Acilia. Vittima della violenza una donna di 53 anni madre di 3 figli, di cui due ancora minorenni. Ad aggredirla è stato il marito, un marocchino anche lui di 53 anni, già più volte denunciato dalla compagna per maltrattamenti in famiglia.

PUGNI ALLA TESTA E AL COSTATO - La donna era stata convocata dalla stazione dei Carabinieri di zona ma una volta rientrata a casa ad attenderla c'era il compagno. Appena varcata la soglia di casa, l'uomo si è subito scagliato contro di lei insultandola e colpendola con pugni alla testa e al costato. Poi, dopo averla afferrata per il collo, ha iniziato a strattonarla fino a scaraventarla fuori di casa assieme alle figlie minori che hanno assistito alla violenza, minacciandola di non fare rientro.

PIANGENTI E INFREDDOLITE - Una volta arrivati sul posto, gli agenti del Commissariato Lido di Roma diretto dal dr. Antonio Franco, hanno trovato la vittima e le due bambine in strada, piangenti e infreddolite. Poco dopo è arrivato sul posto anche il figlio della coppia, maggiorenne, che ha confermato agli agenti quanto raccontato dalla donna.

SEGREGATI IN CASA - L'uomo, che era stato più volte denunciato in passato per maltrattamenti in famiglia, era solito agire con aggressioni fisiche e psicologiche, il divieto di utilizzare l'acqua calda e il gas per cucinare, fino all'obbligo per la madre e i figli di dormire tutti su un unico letto e a volte anche chiusi a chiave e impossibilitati ad uscire di casa.

FRATTURA AD UNA COSTOLA - Viste le condizioni della donna, che è apparsa subito molto dolorante e spaventata, i poliziotti hanno richiesto l'intervento del 118. In ospedale i medici l'hanno giudicata guaribile in 25 giorni di prognosi per la frattura di una costola.

L'ARRESTO - L'uomo, ancora all'interno dell'appartamento, alle contestazioni degli agenti ha negato qualsiasi responsabilità. Accompagnato negli uffici del Commissariato, il 53enne è stato arrestato per lesioni aggravate e maltrattamenti in famiglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia, insulta la moglie e la scaraventa fuori di casa con le tre figlie

RomaToday è in caricamento