menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'affitacamere abusivo scoperto dalla polizia a San Paolo

L'affitacamere abusivo scoperto dalla polizia a San Paolo

In 12 ammassati in tre stanze a 120 euro al mese, appartamento diventa affittacamere abusivo

La struttura ricettiva illegale scoperta dalla polizia a due passi dalla fermata metro San Paolo

In 12 ammassati in una casa con tre camere, una cucina ed un bagno. Questo quanto hanno trovato i poliziotti in un appartamento in zona San Paolo trasformato dall'affittuario in un affittacamere illegale. La scoperta nel corso di un sopralluogo effettuato dal personale in servizio al commissariato Colombo, addetto al settore di polizia amministrativa, diretto da Isea Ambroselli, in una abitazione regolarmente affittata a due passi dalla fermata della metro B San Paolo.

All'interno un cittadino bengalese 39enne affittuario dell’appartamento dal 2015 che ha ammesso ai poliziotti che oltre la propria famiglia, nello stesso erano presenti almeno 10 cittadini bengalesi da ognuno dei quali percepiva la somma di 120 euro al mese.

Gli agenti, durante l’ispezione, hanno riscontrato la mancata presenza delle necessarie autorizzazioni comunali per lo svolgimento dell’attività ricettiva. Inoltre, nella circostanza, sono state riscontrate pessime condizioni igienico sanitarie e il totale non rispetto delle normative riguardanti la presenza degli stranieri sul territorio nazionale.

Per tali violazioni,  è stato ordinata con provvedimento da parte del Questore di Roma, la Cessazione Immediata dell’attività abusiva.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento