Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Fiumicino / Via dell' Aeroporto di Fiumicino

Aeroporto di Fiumicino, agguato degli ultrà del Latina con bastoni e cinture: 14 identificati

Di ritorno dalla Sardegna, i supporter laziali hanno aggredito alcuni tifosi dell'Avellino: richiesto il Daspo. Si indaga su un possibile piano d'azione programmato

Seguire la propria squadra del cuore fino in Sardegna poteva costare molto caro ad alcuni tifosi dell'Avellino, di passaggio all'Aeroporto di Fiumicino dopo aver assistito alla partita Castiadas-Avellino. I supporter campani sono stati aggrediti con bastoni e cinture da un gruppo di violenti ultrà del Latina, anche loro di ritorno dalla Sardegna, dopo Budoni-Latina.

Entrambe le gare si sono svolte il 3 marzo scorso; dai primi screzi al brutale agguato, tutto si è svolto sulla tratta Olbia-Roma. Grazie all'intervento della Polizia di Stato e del personale di sicurezza della Società Aeroporti di Roma si è evitata una probabile tragedia.

Le animosità erano iniziate già all’aeroporto di Olbia, dove i due gruppi si erano scambiati rispettivamente insulti e sfottò. Arrivati presso lo scalo romano,gli ultrà del Latina sono stati raggiunti da altri ragazzi che erano andati a prenderli e così, forti del maggior numero, hanno aggredito i tifosi irpini. Il fuggi fuggi generale è stato subito bloccato dagli agenti della Polaria di Fiumicino, intervenuti prima che potessero essere coinvolti altri viaggiatori estranei alle tifoserie.

I 14 agressori sono stati identificati e denunciati e per loro è stata proposta l’erogazione del Daspo. Sono inoltre in corso ulteriori indagini volte ad accertare se la presenza degli altri ultrà laziali all’aeroporto fosse dovuta ad un programmato piano d’azione, attivato dai presenti sul volo, dopo gli screzi avvenuti nello scalo di partenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto di Fiumicino, agguato degli ultrà del Latina con bastoni e cinture: 14 identificati

RomaToday è in caricamento